PDA

Visualizza Versione Completa : Germanwings torna a Venezia



Fontanarossa
09-04-2013, 21:49
Il nuovo corso di Germanwings, che diventa il braccio operativo low cost di Lufthansa, tocca anche il mercato italiano. La compagnia aerea è tornata, infatti, a operare sul Marco Polo di Venezia, lasciando così lo scalo di Treviso. Una scelta motivata da Heinz Joachim Schottes, senior vice president corporate communications di Germanwings, "anche dalla maggior vicinanza alla città”. La 'nuova era' della compagnia low cost tedesca, intanto, viene accompagnata da una rivoluzione del modello di offerta, con tre tipologie di prezzi, la Basic, la Smart e la Best. Al via inoltre il piano di crescita e che interessa il triennio 2013–2015. “La nostra strategia – spiega ancora Schottes – porterà ad un aumento sino a 94 aeromobili, dai 30 attuali, un raddoppio dei dipendenti, tale da arrivare a circa 2.500 unità, e il raggiungimento di 20 milioni di passeggeri trasportati, partendo dagli attuali 7,7 milioni”.
Ttg

Fontanarossa
09-04-2013, 21:52
Germanwings rinnova il proprio impegno in Veneto, spostando l’operatività da Treviso all’Aeroporto di Venezia Marco Polo e arricchendo il proprio piano di volo. A partire dallo scorso 31 marzo Germanwings opera dalla città lagunare le rotte per Colonia/Bonn (giornaliera) e Hannover (trisettimanale), a cui si aggiungerà il nuovo collegamento per Amburgo.
Attivo dal 30 giugno il volo Venezia-Amburgo avrà una frequenza bisettimanale (sabato e domenica) e sarà operato con un Airbus 319 da 150 posti. "Siamo molto felici del rinnovato impegno di Germanwings in Veneto - ha affermato Heinz Joachim Schöttes, senior vice president corporate communications di Germanwings, che aggiunge: - L’Italia è uno dei mercati più importanti per Germanwings e il nuovo piano di volo da Venezia lo dimostra".
Guidaviaggi

BAlorMXP
10-04-2013, 00:47
quale compagnia non ha come mercato di riferimento l'Italia? :-)

I-DAVI
10-04-2013, 09:33
Probabilmente c'e' un'inversione di tendenza da parte di Save.. fino a qualche tempo fa spingevano fortemente per fare di Treviso uno scalo low cost evitando di "sponsorizzare" o sponsorizzare molto limitatamente le low cost che volevano operare su Venezia..