PDA

Visualizza Versione Completa : Turkish annuncia l'apertura di Pisa



Bario
27-01-2014, 22:55
http://investor.turkishairlines.com/en/announcements/disclosures/detail/27-01-2014-public-disclosures

Ecco svelta l'altra nuova destinazione italiana

Addio sogni di gloria per Bari :(

Bario
27-01-2014, 22:56
Prego correggere il titolo

Alejandro
27-01-2014, 22:58
peccato per FLR

DANYFI80
27-01-2014, 23:00
Evidentemente hanno problemi di operatività....

Michele-TRN
27-01-2014, 23:09
Le ragioni della scelta sono evidenti, vedremo come andrà visto che i voli feeder da PSA ultimamente hanno avuto sempre meno successo.

Bario
27-01-2014, 23:13
Certamente potrebbe dare fastidio a quel che resta di LH visto che la qualità delle connessioni sarà quasi uguale

DANYFI80
27-01-2014, 23:15
Sono sicuro che il volo non avrà problemi a riempirsi, con un mix di ptp e feeder. Credo però che l'ultimo daily PSA-MUC rimasto di LH avrà vita breve...

flapane
27-01-2014, 23:30
Dici? In realtà, non è un network esattamente sovrapponibile a quello LH (che pure ha deciso di arroccarsi su FLR), e potrebbero aprire con un numero limitato di frequenze.
Probabilmente, sottrarrà qualche passeggero ai TK da BLQ.

Bario
27-01-2014, 23:42
Si ma il singolo volo LH su MUC ti preclude la possibilità di prendere diverse destinazioni europee (es LON, MAD ) e intercontinentali.
Certamente TK diventerà appetibile per quanto riguarda l'est e l'Asia dal momento che per fare PSA-MUC-ASIA bisogna preventivare all'andata almeno 8h di attesa a MUC

torrependente
28-01-2014, 00:07
Ottima notizia.

flapane
28-01-2014, 00:58
Si ma il singolo volo LH su MUC ti preclude la possibilità di prendere diverse destinazioni europee (es LON, MAD ) e intercontinentali.

Almeno sui voli europei, IST non è di certo una "minaccia" per MUC.
Considerata l'offerta di feeder da FLR e BLQ verso l'Asia, immagino che molti usino il MUC da PSA per proseguire principalmente verso il Nord America, come alternativa al LHR.
Se c'è da attendere 8 ore a MUC, in mancanza di TK, preferirei tutta la vita una short connection, partendo da FLR o BLQ.

Bario
28-01-2014, 01:23
immagino che molti usino il MUC da PSA per proseguire principalmente verso il Nord America, come alternativa al LHR.


Con 1daily le connessioni per il nord America sono molto limitate. Molti voli si possono prendere solo in un senso e nell'altro bisogna fare via FRA-MUC, quando possibile. Parlo per esperienza visto che Bari fino ad un anno fa aveva solo un daily LH come Pisa. Considera che per avere una connettività completa è necessario avere almeno tre daily visto che ci sono alcuni voli per l'America che partono prima delle 14 e altri che arrivano a MUC dopo le 16.... Quindi penso che i prodotti TK e LH non si discosteranno

Titone
28-01-2014, 13:36
Grandissima notizia per Pisa, frutto di un ottimo lavoro di marketing. Dopo la defezione di Air France ci voleva l'avvento di una nuova importante compagnia con grandi prospettive. Vedremo gli schedulati come saranno.

dreamfly
28-01-2014, 21:17
Grandissima notizia per Pisa, frutto di un ottimo lavoro di marketing. Dopo la defezione di Air France ci voleva l'avvento di una nuova importante compagnia con grandi prospettive. Vedremo gli schedulati come saranno.

Plurisettimanale e con possibile attivazione nel 2014 se:
- otterranno la deroga al bilaterale,
- se avranno nuovi aerei in arrivo da Boeing.

Oltre alla defezione di Air France aggiungerei il down grade a 757 del volo Delta strappato per il buco della porta.

torrependente
29-01-2014, 01:46
Plurisettimanale e con possibile attivazione nel 2014 se:
- otterranno la deroga al bilaterale,
- se avranno nuovi aerei in arrivo da Boeing.

Oltre alla defezione di Air France aggiungerei il down grade a 757 del volo Delta strappato per il buco della porta.

Relativamente all'ultimo punto credo che abbiano fatto i dovuti studi di profittabilità e abbiano tirato le conclusioni. Credo che in questi periodi difficili le compagnie ragionino poco per 'il buco della porta'.

Relativamente all'inizio delle operazioni da Pisa concordo con te. È necessario un inizio con programmazione plurisettimanale e se trova nel mercato interesse e remunerazione aggiungere frequenze.

Michele-TRN
29-01-2014, 08:26
TK comunque è bravissima a lavorare anche sull'incoming p2p, lo vedo qui a Torino dove nei weekend invernali operano quasi sempre con A321 carichi di sciatori turchi, mercato impensabile fino a un paio di anni fa! Merito del lavoro fatto dall'ufficio marketing TK basato a Torino che ha fatto (e continua a fare) una serie di iniziative mirate al l'incoming con tour operatore turchi e asiatici. Sono sicuro che un 3x-4x da Pisa(Florence) lo riempiranno senza alcun problema. Ho qualche dubbio sui transiti, dove FLR ha una macchina da guerra che renderà poco appetibile un volo plurisettimanale, staremo a vedere.

charliedelta
29-01-2014, 09:03
Potrebbero fare la differenza le tariffe di TK che, sui voli in transito, spesso mi sembrano molto più competitive rispetto a quelle di altre compagnie aeree europee?

dreamfly
29-01-2014, 09:33
Relativamente all'ultimo punto credo che abbiano fatto i dovuti studi di profittabilità e abbiano tirato le conclusioni. Credo che in questi periodi difficili le compagnie ragionino poco per 'il buco della porta'.

Libero di crederci o non crederci. Studi di profittabilita' futuri su una rotta stagionale che ha già da tempo uno storico lascia poche possibilità. Quest'anno doveva essere tagliata. Poi sono giunti ad un compromesso. Tagliare o B757. Prendere o lasciare! Qualcuno ha accettato il B757. La cosa era ben conosciuta dopo Las Vegas.

Titone
29-01-2014, 13:25
Libero di crederci o non crederci. Studi di profittabilita' futuri su una rotta stagionale che ha già da tempo uno storico lascia poche possibilità. Quest'anno doveva essere tagliata. Poi sono giunti ad un compromesso. Tagliare o B757. Prendere o lasciare! Qualcuno ha accettato il B757. La cosa era ben conosciuta dopo Las Vegas.

Comunque la si veda, in tempo di crisi e' gia' un successo poter mantenere un volo no stop intercontinentale.
Libero di credere o no che il prossimo anno non possa tornare il 767.....vedremo!
Scusate l'OT...!

dreamfly
29-01-2014, 18:23
Comunque la si veda, in tempo di crisi e' gia' un successo poter mantenere un volo no stop intercontinentale.
Libero di credere o no che il prossimo anno non possa tornare il 767.....vedremo!
Scusate l'OT...!

Contento tu, Pisa sempre più Ryanair centrica e solo con BA come major al presente e' veramente un risultato commercialmente deludente. Poi si possono fare tutti i comunicati stampa che si vogliono. Il risultato finale e' poco. Delta 4xweek con B757 per tre mesi con percentuali di traffico maggiori in entrata significa che Pisa non e' più l'aeroporto del Toscana in uscita, ruolo avuto in passato e giustamente oggi di Firenze. Fino a quando non avrà i 2K o 2,4K Pisa avrà un qualcosa, poi sarà destinato al declino. Politiche scelte permettendo.

torrependente
29-01-2014, 18:53
Contento tu, Pisa sempre più Ryanair centrica e solo con BA come major al presente e' veramente un risultato commercialmente deludente. Poi si possono fare tutti i comunicati stampa che si vogliono. Il risultato finale e' poco. Delta 4xweek con B757 per tre mesi con percentuali di traffico maggiori in entrata significa che Pisa non e' più l'aeroporto del Toscana in uscita, ruolo avuto in passato e giustamente oggi di Firenze. Fino a quando non avrà i 2K o 2,4K Pisa avrà un qualcosa, poi sarà destinato al declino. Politiche scelte permettendo.

Sai quanti abitanti fa Pisa ? Ti rispondo io, ca. 86.000 .
Sai che a 80 Km scarsi da Pisa, in direzione est c'è un aeroporto (FLR, Peretola) che ha 6 voli al giorno verso CDG con AF, oltre 10 verso i 2 hub tedeschi di LH, 3 verso ZRH).

Mi sai dire quante città italiane conosci che in relazione ad un così modesto numero di abitanti hanno un aeroporto che genera 4.500.000 pax/annui ?
Mi sai dire in quante città italiane appartenenti alla stessa regione si registrano in questo momento doppioni di voli verso CDG, MUC, FRA e ZRH (eccetto il trito e ritrito caso LIN/MXP relativamente a LH) ?

È chiaro che l'aeroporto di PSA vede in RYR il suo cliente/partner principale. È stata la terza base in Italia dopo Roma e Bergamo e si è consolidata in un percorso che ha visto il primo volo RYR 16 anni fa e la base 9 anni fa.

Mi sembra che il ventaglio di destinazioni che offre anche con gli altri vettori che non citi sia interessante da un punto di vista sia incoming che outgoing, non trovi ?

I-FLR
29-01-2014, 19:06
Sai quanti abitanti fa Pisa ? Ti rispondo io, ca. 86.000 .
Sai che a 80 Km scarsi da Pisa, in direzione est c'è un aeroporto (FLR, Peretola) che ha 6 voli al giorno verso CDG con AF, oltre 10 verso i 2 hub tedeschi di LH, 3 verso ZRH).

Mi sai dire quante città italiane conosci che in relazione ad un così modesto numero di abitanti hanno un aeroporto che genera 4.500.000 pax/annui ?
Mi sai dire in quante città italiane appartenenti alla stessa regione si registrano in questo momento doppioni di voli verso CDG, MUC, FRA e ZRH (eccetto il trito e ritrito caso LIN/MXP relativamente a LH) ?

È chiaro che l'aeroporto di PSA vede in RYR il suo cliente/partner principale. È stata la terza base in Italia dopo Roma e Bergamo e si è consolidata in un percorso che ha visto il primo volo RYR 16 anni fa e la base 9 anni fa.

Mi sembra che il ventaglio di destinazioni che offre anche con gli altri vettori che non citi sia interessante da un punto di vista sia incoming che outgoing, non trovi ?

Scusa Torrependente. Mi pare una contraddizione. E' evidente che Pisa da sola non genera i 4 milioni di pax di PSA, con 86000 abitanti, a meno che non viaggino tutti più volte alla settimana...... Evidentemente a 80KM c'è il vero bacino d'utenza di PSA che in questo momento, per quanto riguarda le LC, viene condiviso con BLQ..... mentre per quanto riguarda i feeder, FLR risulta ben coperta con un servizio di qualità.
Il ragionamento che dovresti fare è: Conviene a PSA basare tutta la sua potenza di fuoco su FR, facendo scappare le major? E se MOL "litigasse" con la Giani, cosa prevederesti per il futuro di PSA?

flapane
29-01-2014, 19:07
Torrependente, aeroporto di Pisa non vuol dire mica che serve la città di Pisa ed i suoi 80.000 abitanti. :)
Però, è chiaro che, con l'espansione delle major su Firenze, è probabile diventi lo scalo LC (attenzione, LC, non FR) della regione.

torrependente
29-01-2014, 19:23
Torrependente, aeroporto di Pisa non vuol dire mica che serve la città di Pisa ed i suoi 80.000 abitanti. :)
Però, è chiaro che, con l'espansione delle major su Firenze, è probabile diventi lo scalo LC (attenzione, LC, non FR) della regione.

Dal punto di vista gestionale PSA e FLR chiuderanno da sole il 2013 a ca. 6.500.000 pax con due aeroporti quotati a piazza affari entrambi in utile d'esercizio (cioé dando dividendi anche a quelle istituzioni pubbliche che hanno azioni dell'uno e dell'altro aeroporto). Sinceramente mi sembra un risultato apprezzabile in contesto nazionale di molti segni meno a fine anno.

Contesto, perché a mio avviso, inopportuna la visione del forumista dreamfly che vorrebbe probabilmente vedere la stessa compagine di vettori nell'uno e nell'altro scalo.
Purtroppo questa visione mi sembra impraticabile. Non esistono in Italia aeroporti 'fotocopia' a 80 Km di distanza l'uno dall'altro e giustamente ognuno si specializza in quello che può fare.

dreamfly
29-01-2014, 19:26
Scusa Torrependente. Mi pare una contraddizione. E' evidente che Pisa da sola non genera i 4 milioni di pax di PSA, con 86000 abitanti, a meno che non viaggino tutti più volte alla settimana...... Evidentemente a 80KM c'è il vero bacino d'utenza di PSA che in questo momento, per quanto riguarda le LC, viene condiviso con BLQ..... mentre per quanto riguarda i feeder, FLR risulta ben coperta con un servizio di qualità.
Il ragionamento che dovresti fare è: Conviene a PSA basare tutta la sua potenza di fuoco su FR, facendo scappare le major? E se MOL "litigasse" con la Giani, cosa prevederesti per il futuro di PSA?

Il discorso di Torrependente non ha capo ne coda ed in palese contraddizione con quel che scrive tra il primo e l'ultimo rigo.
Pisa finché avrà forza di egemonia sul potere regionale avrà i numeri che provengono non dagli 86000 residenti, ma perché raccatta un po' di qua' e di la.
Il giorno che Firenze, ho sempre i miei dubbi che almeno a 6 anni almeno gli costruiscano la pista, quel di che la città gigliata e qualcuno tipo easy, jet2, norwegian si sposteranno....Ryanair rimarrà sicuramente a Pisa che diventerà ancor più succube. Perché a differenza di altri scali come la stessa Venezia o Bologna i budget/Low cost convivono con le major perché il territorio di riferimento non è minimamente economicamente meno ricco di quello di Pisa. Dove ci sono tre industrie in croce, privo di fiere ed economie importanti.
Pisa sfrutta una condizione di situazione a lei favorevole. Il giorno che ciò cesserà sarà fame over perché non avrà nessuna alternativa per generare qualcosa di simile. Della serie campa sui deficit di Firenze.

torrependente
29-01-2014, 19:30
Il discorso di Torrependente non ha capo ne coda ed in palese contraddizione con quel che scrive tra il primo e l'ultimo rigo.
Pisa finché avrà forza di egemonia sul potere regionale avrà i numeri che provengono non dagli 86000 residenti, ma perché raccatta un po' di qua' e di la.
Il giorno che Firenze, ho sempre i miei dubbi che almeno a 6 anni almeno gli costruiscano la pista, quel di che la città gigliata e qualcuno tipo easy, jet2, norwegian si sposteranno....Ryanair rimarrà sicuramente a Pisa che diventerà ancor più succube. Perché a differenza di altri scali come la stessa Venezia o Bologna i budget/Low cost convivono con le major perché il territorio di riferimento non è minimamente economicamente meno ricco di quello di Pisa. Dove ci sono tre industrie in croce, privo di fiere ed economie importanti.
Pisa sfrutta una condizione di situazione a lei favorevole. Il giorno che ciò cesserà sarà fame over perché non avrà nessuna alternativa per generare qualcosa di simile. Della serie campa sui deficit di Firenze.

Si parla infatti di costruire la pista a FLR solo dopo aver unito sotto un unico soggetto (in tecnicismo si può chiamare holding 'Aeroporti di Toscana SpA') le due attuali società di gestione per evitare quello che palesi nel tuo post. Sinceramente però mi sembra di andare fuori tema.

dreamfly
29-01-2014, 19:35
Dal punto di vista gestionale PSA e FLR chiuderanno da sole il 2013 a ca. 6.500.000 pax con due aeroporti quotati a piazza affari entrambi in utile d'esercizio (cioé dando dividendi anche a quelle istituzioni pubbliche che hanno azioni dell'uno e dell'altro aeroporto). Sinceramente mi sembra un risultato apprezzabile in contesto nazionale di molti segni meno a fine anno.

Contesto, perché a mio avviso, inopportuna la visione del forumista dreamfly che vorrebbe probabilmente vedere la stessa compagine di vettori nell'uno e nell'altro scalo.
Purtroppo questa visione mi sembra impraticabile. Non esistono in Italia aeroporti 'fotocopia' a 80 Km di distanza l'uno dall'altro e giustamente ognuno si specializza in quello che può fare.

No, la tua ennesima contestazione e' la conferma che ti stai aggrappando sugli specchi perché travisi a tuo piacimento quel che ho scritto. Pregasi rileggere ed interpretare correttamente perché non ho parlato di esistenza di aeroporti fotocopia. Ma bensì di uno (Pisa) che vive sulle sfortune o incapacità a vario titolo manifestatesi a Firenze.
Ribadisco che il giorno che Firenze avrà una pista adeguata, Pisa ritornera' nel suo angolo di 20 anni fa o qualcosa di più. Chi va in Toscana con Firenze o Pisa ad armi pari atterra e parte da Firenze. Stop. Senza nessuna altra condizione differenziale. Poi e' da vedersi su Bologna perché è' minimale. Ad esempio se vi sono linee di bus giornaliere regolari da Ascoli Piceno su Bologna significa che la catchment area arriva fino la. Pisa ha una catchment che difficilmente arriva a Grosseto.

dreamfly
29-01-2014, 19:38
Si parla infatti di costruire la pista a FLR solo dopo aver unito sotto un unico soggetto (in tecnicismo si può chiamare holding 'Aeroporti di Toscana SpA') le due attuali società di gestione per evitare quello che palesi nel tuo post. Sinceramente però mi sembra di andare fuori tema.

Qualora venga approvato una pista di 2,4km a Firenze e la holding prenderà carico dei due scali avrà un serio problema nel gestire quello che le compagnie desidereranno come aeroporto di scalo. Visto che il mercato lo fanno compagnie e non gli aeroporti. Se seguiranno la logica del mercato chi soccomberà sarà Pisa e non Firenze.

torrependente
29-01-2014, 19:42
No, la tua ennesima contestazione e' la conferma che ti stai aggrappando sugli specchi perché travisi a tuo piacimento quel che ho scritto. Pregasi rileggere ed interpretare correttamente perché no ho parlato di esistenza di aeroporti fotocopia. Ma bensì di uno (Pisa) che vive sulle sfortune o incapacità a vario titolo manifestatesi a Firenze.
Ribadisco che il giorno che Firenze avrà una pista adeguata, Pisa ritornera' nel suo angolo di 20 anni fa o qualcosa di più. Chi va in Toscana con Firenze o Pisa ad armi pari atterra e parte da Firenze. Stop. Senza nessuna altra condizione differenziale. Poi e' da vedersi su Bologna perché è' minimale. Ad esempio se vi sono linee di bus giornaliere regolari da Ascoli Piceno su Bologna significa che la catchment area arriva fino la. Pisa ha una catchment che difficilmente arriva a Grosseto.

Guarda che condivido pienamente il suo pensiero.
Non mi deve insegnare che i passeggeri di PSA attualmente 'dopati' dalla situazione attuale delle infrastrutture aeroportuali toscane.

Non mi sento di sposare la tesi che tra n-anni si muoveranno da/per la Toscana gli stessi passeggeri che si muovevano 20 anni fa.

dreamfly
29-01-2014, 19:57
Guarda che condivido pienamente il suo pensiero.
Non mi deve insegnare che i passeggeri di PSA attualmente 'dopati' dalla situazione attuale delle infrastrutture aeroportuali toscane.

Non mi sento di sposare la tesi che tra n-anni si muoveranno da/per la Toscana gli stessi passeggeri che si muovevano 20 anni fa.

Fra 20 anni, crisi permettendo, visto che anche da questa ancora non ne siamo usciti, ci sarà sicuramente una crescita. Non quella che proferizzano i costruttori di aerei, visto quanti sono al prato. Ma tra Firenze e Pisa, con Firenze a 2,4K metri...a Pisa rimarranno le briciole, perché con 2,4 ad esempio Turkish andrà a Firenze e lascerà Pisa.
Ma c'è sempre un ma! Visto che siamo in Italia e le razionalità non esistono. Ho dei seri dubbi che anche la 2K a Firenze verrà realizzata o quanto meno se accadrà lo sarà il più tardi possibile.

Aviazione Italiana
29-01-2014, 20:38
​STOP

B787-FLR
01-02-2014, 12:34
Viste le frequenze, il volo TK su PSA è chiaramente destinato al traffico turistico. Se e quando arriverà il giornaliero o bigiornaliero, allora avrà tutt'altro mercato. Se porterà turisti turchi in Toscana, non può che essere il benvenuto.

DANYFI80
03-02-2014, 10:20
Pubblicati gli slots, voli 4xw (12-4-6-) con 737-800.

454

Janmyct
01-03-2014, 01:09
Ecco qua l'annuncio del servizio Istanbul-Pisa di Turkish Airlines a partire dalla fine di giugno 2014 , un mese dopo l'apertura di Catania. Fonte diretta Airline Route.
Update at 2230GMT 28FEB14

Turkish Airlines from 26JUN14 begins new service to Italy, with 4 weekly Istanbul Ataturk – Pisa operation, on board Airbus A319/Boeing 737-800 aircraft.

TK1397 IST0900 – 1025PSA 738 4
TK1397 IST0900 – 1025PSA 319 1
TK1399 IST1240 – 1405PSA 738 26

TK1398 PSA1125 – 1400IST 738 4
TK1398 PSA1125 – 1450IST 319 1
TK1400 PSA1505 – 1830IST 738 26




Sent from my iPad using Tapatalk

torrependente
01-03-2014, 02:51
Ecco qua l'annuncio del servizio Istanbul-Pisa di Turkish Airlines a partire dalla fine di giugno 2014 , un mese dopo l'apertura di Catania. Fonte diretta Airline Route.
Update at 2230GMT 28FEB14

Turkish Airlines from 26JUN14 begins new service to Italy, with 4 weekly Istanbul Ataturk – Pisa operation, on board Airbus A319/Boeing 737-800 aircraft.

TK1397 IST0900 – 1025PSA 738 4
TK1397 IST0900 – 1025PSA 319 1
TK1399 IST1240 – 1405PSA 738 26

TK1398 PSA1125 – 1400IST 738 4
TK1398 PSA1125 – 1450IST 319 1
TK1400 PSA1505 – 1830IST 738 26




Sent from my iPad using Tapatalk

Voli in vendita.

http://i57.tinypic.com/33o5zsj.png

SkySurfer
03-03-2014, 13:16
É arrivata a tempo di record questa conferma!
Secondo me andrà alla grande. Spero facciano un bel lavoro di sinergia con i buyers internazionali del settore turistico, usando PSA come gateway per portare turisti asiatici, russi e mediorientali in Toscana.

DavidFLR
03-03-2014, 19:13
direi anche da considerare come traffico in uscita ...x caso TK fa accordi con T.O. Italiani?

torrependente
03-03-2014, 21:41
direi anche da considerare come traffico in uscita ...x caso TK fa accordi con T.O. Italiani?

Il primo che mi viene in mente è NEW MILLENNIUM TOUR che offre pacchetti in Turchia, sul vicino Egitto (HRG e SSH) via IST e molte altre destinazioni a est.

goafan
03-03-2014, 22:21
I Viaggi del Turchese:
http://www.turchese.it/docs/Turchia/estate/voli_linea.php

CIAO
_goa

Janmyct
13-03-2014, 03:30
Segnalo che L'aeroporto di Pisa é stato inserito nel menù a tendina del sito Turkish Airlines. Volo regolarmente in vendita da oggi anche nel sito della compagnia.


Sent from my iPad using Tapatalk

Federico
27-06-2014, 01:53
Turkish Airlines atterra per la prima volta in Toscana: inaugurati oggi i voli Istanbul - Pisa


Con il primo volo inaugurale, atterrato oggi alle 10.25 all’aeroporto internazionale Galileo Galilei di Pisa, Turkish Airlines e SAT S.p.A. hanno dato il via ai voli diretti Pisa-Istanbul, che saranno operati con quattro frequenze settimanali, il lunedì, martedì, giovedì e sabato, con aeromobili Boeing 737 da 165 posti.
Con la nuova rotta, Turkish Airlines e SAT S.p.A. offrono il primo ed unico collegamento diretto tra Istanbul, ponte tra Oriente e Occidente, e la Toscana.
"L’inaugurazione del volo diretto Pisa – Istanbul," si legge in una nota, "permette di partire alla scoperta non solo della magica città sul Bosforo e della Turchia, ma anche di tutte le altre 256 destinazioni di Turkish Airlines in 107 paesi del mondo, grazie alla posizione strategica dell’hub internazionale Istanbul Atatürk Airport, da cui transitano circa 45 milioni di passeggeri l’anno. Il collegamento, inoltre, contribuisce a sostenere ed incrementare i viaggi di piacere e di lavoro dei moltissimi stranieri che ogni anno raggiungono l’Italia per vistare Pisa e la Toscana."

I passeggeri in arrivo sono stati accolti all’atterraggio con il tradizionale saluto con i cannoni d’acqua ed il taglio inaugurale del nastro, alla presenza di Gina Giani, amministratore delegato e direttore generale di SAT S.p.A.
La cerimonia di benvenuto ufficiale è proseguita con la consegna delle rose ai passeggeri, la conferenza stampa, lo scambio dei regali ed il taglio della torta.
Alla cerimonia d’inaugurazione, Gina Giani ha dichiarato: “E’ un grande onore dare il benvenuto a Turkish Airlines a Pisa. Il volo inaugurale di oggi ha un significato storico per SAT. Abbiamo lavorato anni per ottenere il primo collegamento diretto non-stop tra la Toscana ed Istanbul, principale Hub intercontinentale con le 213 destinazioni internazionali del network globale di Turkish Airlines. Siamo certi che questo è solo l’inizio di una solida collaborazione con Turkish Airlines e che il volo sarà un vero e proprio ponte tra la Toscana e l’Oriente”.
Ha proseguito poi Costantino Cavallaro, presidente di SAT: “Turchia e Toscana sono centri di riconosciuta importanza economica e di sicuro interesse culturale e naturalistico. Il volo diretto Pisa-Istanbul rappresenta un grande successo perseguito da SAT e permette di aprire nuovi scenari turistici ed economici per la nostra regione”.
Marco Filippeschi, sindaco del Comune di Pisa, ha commentato: “Pisa, sempre più porta della Toscana, con l'arrivo di Turkish Airlines, mette in contatto potenziale la nostra regione con ben 256 destinazioni in 107 paesi nel mondo. Il Galilei continua a fare brillantemente il suo lavoro e la tappa odierna è frutto dell'ottimo rapporto fra maggioranza pubblica e managment. Mentre continuano gli investimenti in proprio per lo sviluppo del nostro scalo e per la convivenza con i quartieri interessati”.
Ahmet Olmustur, Turkish Airlines Chief Marketing Officer, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di poter inaugurare ancora un’altra destinazione in Italia: siamo molto legati al vostro paese, la Toscana è una regione straordinaria e Pisa, in particolare, è una città incantevole. Siamo davvero onorati di poter creare questo collegamento diretto, che renderà più vicine non solo la Torre Pendente e la Torre di Leandro, ma anche l’Italia, la Turchia e il resto del mondo”.
Huseyin Cepni, General Manager di Turkish Airlines a Pisa, ha sottolineato che: “Siamo la prima compagnia aerea al mondo per numero di paesi raggiunti, abbiamo una delle flotte più giovani del pianeta e siamo un vettore in grandissima crescita, ma ciò che più ci differenzia dai nostri competitor e ciò di cui andiamo più fieri è la qualità del servizio offerto. Non vediamo l’ora di accogliere anche passeggeri da Pisa e dalla Toscana a bordo dei nostri voli, per sorprenderli con un’esperienza di volo che è davvero differente e per contribuire a ampliare i loro orizzonti, come raccomanda il motto di Turkish Airlines, Widen Your World”.

http://www.ilvolo.it/index.php/2014062612444/Aviazione-Commerciale/Turkish-Airlines.html

DANYFI80
30-06-2014, 16:05
Curioso articolo del Tirreno:

http://consiglio.regione.toscana.waypress.eu/RassegnaStampa/LeggiArticolo.aspx?codice=SIB6150.TIF&subcod=20140628&numPag=1&tipo=GIF

580

dreamfly
30-06-2014, 16:14
Curioso articolo del Tirreno:

http://consiglio.regione.toscana.waypress.eu/RassegnaStampa/LeggiArticolo.aspx?codice=SIB6150.TIF&subcod=20140628&numPag=1&tipo=GIF

580


Quoto questa volta con il pensiero, molto curioso come sia scoccata la scintilla, sembra come nata da un romanzo. Sarà' vera?