PDA

Visualizza Versione Completa : Gamberale pronto a uscire da ADF, compra Eurnekian



DANYFI80
11-02-2014, 19:19
Vito Gamberale e il fondo F2i sono sul punto di uscire dal capitale (con il 33,4%) dell'aeroporto di Firenze (Adf). Compra la quota del fondo partecipato dalla Cdp, Intesa e UniCredit il magnate armeno-argentino Eduardo Eurnekian, fresco di acquisto del 23,4% del capitale della Sat, la societÓ che gestisce il Galilei, lo scalo di Pisa e pronto a creare un'unica societÓ (con due aeroporti strategici: Firenze e Pisa) secondo le indicazioni arrivate dal piano statale di settore.

Dopo le prime indiscrezioni di qualche giorno fa, pare che F2i, planato a Firenze all'inizio del 2013 dopo aver rilevato la quota degli Aeroporti di Roma (Adr) della famiglia Benetton, stia infatti per siglare il closing dell'operazione. Deal che riguarda due quotate e che gli consentirÓ di disimpegnarsi dalla societÓ pubblico-privata per concentrare i suoi sforzi invece sullo scalo di Catania, vicino alla privatizzazione.

La firma, facilitata anche dal fatto che Gamberale non Ŕ legato agli altri soci di Adf da alcun patto di sindacato, potrebbe arrivare la prossima settimana. Da tempo, invece, si parla dell'interesse di F2i verso lo scalo siciliano e l'arrivo in Toscana del colosso argentino che gestisce scali in tutto il mondo sembra aver accelerato la decisione di spostare l'impegno del fondo da Firenze in Sicilia. La capitalizzazione di borsa di Adf viaggia attorno ai 100 milioni. Con una trentina di milioni, quindi, a breve la staffetta potrebbe concretizzarsi.

http://www.affaritaliani.it/economia/gamberale-f2i-aeroporti-sat11022014.html

Michele-TRN
11-02-2014, 19:29
Quindi si va verso la societÓ unica PSA+FLR!

Cal˛
11-02-2014, 19:55
Vito Gamberale e il fondo F2i sono sul punto di uscire dal capitale (con il 33,4%) dell'aeroporto di Firenze (Adf). Compra la quota del fondo partecipato dalla Cdp, Intesa e UniCredit il magnate armeno-argentino Eduardo Eurnekian, fresco di acquisto del 23,4% del capitale della Sat, la societÓ che gestisce il Galilei, lo scalo di Pisa e pronto a creare un'unica societÓ (con due aeroporti strategici: Firenze e Pisa) secondo le indicazioni arrivate dal piano statale di settore.

Dopo le prime indiscrezioni di qualche giorno fa, pare che F2i, planato a Firenze all'inizio del 2013 dopo aver rilevato la quota degli Aeroporti di Roma (Adr) della famiglia Benetton, stia infatti per siglare il closing dell'operazione. Deal che riguarda due quotate e che gli consentirÓ di disimpegnarsi dalla societÓ pubblico-privata per concentrare i suoi sforzi invece sullo scalo di Catania, vicino alla privatizzazione.

La firma, facilitata anche dal fatto che Gamberale non Ŕ legato agli altri soci di Adf da alcun patto di sindacato, potrebbe arrivare la prossima settimana. Da tempo, invece, si parla dell'interesse di F2i verso lo scalo siciliano e l'arrivo in Toscana del colosso argentino che gestisce scali in tutto il mondo sembra aver accelerato la decisione di spostare l'impegno del fondo da Firenze in Sicilia. La capitalizzazione di borsa di Adf viaggia attorno ai 100 milioni. Con una trentina di milioni, quindi, a breve la staffetta potrebbe concretizzarsi.

http://www.affaritaliani.it/economia/gamberale-f2i-aeroporti-sat11022014.html

Non Ŕ in corso alcuna procedura per la privatizzazione dello scalo di Catania. E' in corso quella per la privatizzazione di Gesap, che gestisce lo scalo di Palermo.