PDA

Visualizza Versione Completa : Aeroporto di Torino [TRN/LIMF]



MikeAlphaTango
29-03-2013, 13:02
https://farm7.staticflickr.com/6152/6175382850_d8525208a4_o.jpg (https://flic.kr/p/apGsb7)EI-DWC (https://flic.kr/p/apGsb7) by MikeAlphaTango (https://www.flickr.com/people/16965291@N07/), on Flickr

Comincio questo thread con una buona notizia per l'Aeroporto di Torino: oggi è atterrato il primo volo Vueling da Barcellona. Ottimi i numeri, 125 pax in arrivo e 175 in partenza, che ovviamente risentono del periodo pasquale ma che fanno ben sperare.

Peppo-PMO
29-03-2013, 16:49
A quanto pare nuovo volo Torino-Palermo con Blu-express!! Il volo è comparso nel menù a tendina del sito web!!

I-ALBO
29-03-2013, 17:09
Vera concorrenza ad AZ o frequenze al minimo sindacale? e soprattutto, per la summer intera o i soli mesi "caldi"?

Peppo-PMO
29-03-2013, 17:13
Questo è il problema.. Al momento è caricato come 1xw

PMO-TRN di venerdì e
TRN-PMO di domenica..

Spero che debbano caricare le altre frequenze!

I-DAVI
29-03-2013, 17:28
:confused: 1xw venerdi pmo-trn e domenica trn-pmo?

Peppo-PMO
29-03-2013, 17:44
:confused: 1xw venerdi pmo-trn e domenica trn-pmo?

Già.. spero debbano aggiornarli :S

tHOmMY
29-03-2013, 18:18
A meno che non mettano in vendita il ferry di un aereo che nel weekend fa rotazioni da TRN...Un po' come era diventato il BLQ-BRI nell'ultima sua stagione di vita...

MikeAlphaTango
02-04-2013, 12:09
Dopo il volo Vueling oggi parte il Barcellona di FR. 175 prenotati sul volo in arrivo; LF influenzato dalla Pasqua, ma comunque ottimo avvio!

MikeAlphaTango
03-04-2013, 09:33
Vi segnalo un interessante articolo apparso sul sito di flyTorino che fa il punto sui collegamenti etnici dell'aeroporto torinese: http://www.flytorino.it/ita/notizie/2013/Caselle_prova_a_riprendersi_etnico.asp

Michele-TRN
04-04-2013, 08:16
Preso con le dovute pinze, per il valore che ha quel sito, ripropongo qui il link a The route shop: Sagat ha recentemente rinnovato la propria pagina, è possibile quindi che le 15 destinazioni elencate (alcune nuove, altre sottoservite) rappresentino una sorta di "piano di lavoro" della nuova dirigenza.

http://www.therouteshop.com/turin-airport/

malpensante
04-04-2013, 12:22
Alcune mi sembrano piuttosto difficili, come Stoccolma e Belgrado (pochi pax) o Mosca, per i prezzi stracciati di Lufthansa e la considerevole offerta da Malpensa a tutte le ore.

MikeAlphaTango
04-04-2013, 12:33
Alcune mi sembrano piuttosto difficili, come Stoccolma e Belgrado (pochi pax) o Mosca, per i prezzi stracciati di Lufthansa e la considerevole offerta da Malpensa a tutte le ore.

Stoccolma potrebbe essere una destinazione da operare con FR in ottica sciatori inbound. Quando il volo c'era mi sembra non andasse troppo male.
Belgrado è una destinazione FIAT. Non so se venga operato ancora ma fino a poco tempo fa (sicuramente nella S12) veniva organizzato un volo bisettimanale con CRJ-200 Adria interamente ad uso FIAT.
Mosca è una delle destinazioni cui Sagat guarda con interesse perché lo stesso DJW ha detto che un passeggero russo spende in aeroporto 3 volte più che un passeggero "normale". I vettori cui si guarda sono Aeroflot in primis e poi Transaero. E' comunque vero che non sarà facile riportare la destinazione.

malpensante
04-04-2013, 15:02
Stoccolma potrebbe essere una destinazione da operare con FR in ottica sciatori inbound. Quando il volo c'era mi sembra non andasse troppo male.
Concordo, ma come volo di linea standard e annuale non credo che funzionerebbe.


Belgrado è una destinazione FIAT. Non so se venga operato ancora ma fino a poco tempo fa (sicuramente nella S12) veniva organizzato un volo bisettimanale con CRJ-200 Adria interamente ad uso FIAT.
Ci sarebbero passeggeri non FIAT o collegati a FIAT per giustificare un volo di linea? Tra l' altro easyJet apre il volo da MXP che interesserà a chi vuole risparmiare.


Mosca è una delle destinazioni cui Sagat guarda con interesse perché lo stesso DJW ha detto che un passeggero russo spende in aeroporto 3 volte più che un passeggero "normale". I vettori cui si guarda sono Aeroflot in primis e poi Transaero.
Intendi un volo per gli sciatori o uno annuale? Gli Italiani ci vanno solo d' estate e ho l' impressione che i moscoviti vadano dritti in via della Spiga e stretti dintorni.

MikeAlphaTango
04-04-2013, 15:17
Ci sarebbero passeggeri non FIAT o collegati a FIAT per giustificare un volo di linea? Tra l' altro easyJet apre il volo da MXP che interesserà a chi vuole risparmiare.


Probabilmente no, bisognerebbe sapere quanta gente FIAT lo prende e la compagnia potrebbe mettere in vendita come volo di linea gli altri posti (stile PSR di AirVallée). In ogni caso non mi pare proprio una priorità



Intendi un volo per gli sciatori o uno annuale? Gli Italiani ci vanno solo d' estate e ho l' impressione che i moscoviti vadano dritti in via della Spiga e stretti dintorni.

SAGAT intende volo annuale, che sarebbe l'erede del defunto volo AZ che tanto stava a cuore alla Camera di Commercio.

malpensante
04-04-2013, 16:38
Ma c' è traffico da Mosca per Torino? A Milano viene un' enormità non di Russi, ma di moscoviti, per fare acquisti di lusso, a Torino fuori dalla stagione sciistica vengono oppure si pensa che verrebbero se ci fosse il volo, idea che mi sembra poco plausibile?

Non è certo una destinazione da A/R in giornata, l' offerta di voli diretti per MXP è a tutte le ore e in 90 minuti si arriva a Torino, che non ha i canali di Venezia né i negozi di "Prada, Milano" e simili che attirano quel traffico. Un 3xw a che cosa servirebbe?

top6a
04-04-2013, 21:00
a Torino serve il Sud e un servizio decente su Londra che al momento BA non vuole potenziare. Non capisco perchè si ostinino ad attendere mamma AZ e non chiedano a EZY di sostituirla sul "domestico". Oramai AZ si limita al feeder su FCO; se interviene EZY almeno si possono avere tariffe decenti altrimenti TRN sarà sempre in provincia di MXP. Dopotutto Milano è Milano e Linate non chiuderà mai e il solito "bla-bla-bla" eterno…tra 20 anni si parlerà delle stesse identiche cose.

I-Alex
04-04-2013, 21:19
se interviene EZY almeno si possono avere tariffe decenti altrimenti TRN sarà sempre in provincia di MXP. Dopotutto Milano è Milano e Linate non chiuderà mai e il solito "bla-bla-bla" eterno…tra 20 anni si parlerà delle stesse identiche cose.

che Linate non chiuderà mai è probabile ma in fondo basterebbe limitarlo o semplicemente applicare alla lettera il Bersani bis evitando transiti in loco (Catania-Linate-Parigi) o fughe via altri hub (Linate-Londra-USA).
Per fortuna però Linate prima o poi saturerà

I-ALBO
05-04-2013, 16:27
Ma c' è traffico da Mosca per Torino? A Milano viene un' enormità non di Russi, ma di moscoviti, per fare acquisti di lusso, a Torino fuori dalla stagione sciistica vengono oppure si pensa che verrebbero se ci fosse il volo, idea che mi sembra poco plausibile?

Non è certo una destinazione da A/R in giornata, l'offerta di voli diretti per MXP è a tutte le ore e in 90 minuti si arriva a Torino, che non ha i canali di Venezia né i negozi di "Prada, Milano" e simili che attirano quel traffico. Un 3xw a che cosa servirebbe?

Evidentemente non sei al corrente delle aziende locali che hanno interessi in Russia e, come ormai noto, andare a MXP equivale in termini di tempo a far scalo a FRA o CDG senza avere il rischio di perdere il volo per coda/nebbia su A4.

MikeAlphaTango
09-04-2013, 09:35
Simpatica iniziativa di SAGAT e della Regione per promuovere il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino: http://www.lastampa.it/2013/04/09/cronaca/al-check-in-un-dinosauro-prende-il-volo-TLypI5sIJqp4lWI0YX5XVI/pagina.html :rolleyes:

I-ALBO
11-04-2013, 12:14
E' in vendita il TRN-AMS di Transavia!
operato 4 volte a settimana (1__45_7) con prezzi a/r da €60 dal 10 ottobre.
Il volo sarà in c/s con KLM e garantirà le prosecuzioni con KLM ed i partner Skyteam ;)

MikeAlphaTango
16-05-2013, 18:45
Vueling è compagnia aerea ufficiale del salone del libro.

A tutti i visitatori viene regalato un voucher da 10€ come questo

https://fbcdn-sphotos-b-a.akamaihd.net/hphotos-ak-frc1/417914_10151449001014702_794951877_n.jpg

cesare.caldi
16-05-2013, 19:22
Vueling è compagnia aerea ufficiale del salone del libro.

A tutti i visitatori viene regalato un voucher da 10€ come questo

https://fbcdn-sphotos-b-a.akamaihd.net/hphotos-ak-frc1/417914_10151449001014702_794951877_n.jpg

Significativo che sia una compagnia spagnola quella ufficiale del principale salone del libro italiano, le compagnie italiane o quello che ne rimane non riescono piu' nemmeno a fare da sponsor a questo tipo di eventi.

Lorenzo BLQ
16-05-2013, 20:41
Oggi a Torino ho visto un paio di tram completamente vestiti "in giallo" per sponsorizzare i nuovi voli Vueling ;)

cesare.caldi
16-05-2013, 21:00
Oggi a Torino ho visto un paio di tram completamente vestiti "in giallo" per sponsorizzare i nuovi voli Vueling ;)

E' inutile le compagnie straniere ci sanno fare molto piu' di quelle nostrane anche in fatto di marketing e sponsorizzazioni.

Michele-TRN
16-05-2013, 23:49
Significativo che sia una compagnia spagnola quella ufficiale del principale salone del libro italiano, le compagnie italiane o quello che ne rimane non riescono piu' nemmeno a fare da sponsor a questo tipo di eventi.

E dire che TRN è base operativa di AZ e IG.

P.S. Pochi mesi fa la Turin Marathon, sponsor ufficiale Turkish!

MikeAlphaTango
17-05-2013, 09:32
Ormai siamo terra di conquista per chiunque :(

D-GODE
22-05-2013, 09:57
Ho buttato un occhio sull'offerta per la winter 2013 di BA sulla TRN-LGW.
Mi risultano confermate le 10 frequenze settimanali (come lo scorso anno), ma si partirebbe dalla metà di dicembre. Dalla fine di ottobre a metà dicembre il volo opererebbe invece come daily (mi risulta che la compagnia in novembre abbia dato qualche sforbiciata ai voli da e per LGW, tra i quali siamo finiti anche noi).

Fonte interna a BA riferiva che l'incremento temporaneo del volo da 7x a 10x dipenderebbe da contratti con tour operator inglesi, senza i quali questo non si reggerebbe, qualcuno ha dettagli in merito?

Michele-TRN
22-05-2013, 13:58
Ho buttato un occhio sull'offerta per la winter 2013 di BA sulla TRN-LGW.
Mi risultano confermate le 10 frequenze settimanali (come lo scorso anno), ma si partirebbe dalla metà di dicembre. Dalla fine di ottobre a metà dicembre il volo opererebbe invece come daily (mi risulta che la compagnia in novembre abbia dato qualche sforbiciata ai voli da e per LGW, tra i quali siamo finiti anche noi).

Fonte interna a BA riferiva che l'incremento temporaneo del volo da 7x a 10x dipenderebbe da contratti con tour operator inglesi, senza i quali questo non si reggerebbe, qualcuno ha dettagli in merito?

E' la stessa filosofia di FR che solitamente incrementa il volo per STN nel medesimo periodo (la W14 non è ancora in vendita, vedremo). Idem il TRN-LGW di EZY: 3x da metà Dicembre a fine Aprile, finiti gli sciatori finiti i voli.

Manca un n/s a Caselle, ma purtroppo la strategia BA ha ridotto al lumicino i n/s fuori Londra: in Italia mi pare siano rimasti solo Linate, Fiumicino e Bologna, quindi nel medio periodo non vedo possibili novità.

D-GODE
22-05-2013, 14:04
E' la stessa filosofia di FR che solitamente incrementa il volo per STN nel medesimo periodo (la W14 non è ancora in vendita, vedremo). Idem il TRN-LGW di EZY: 3x da metà Dicembre a fine Aprile, finiti gli sciatori finiti i voli.

Manca un n/s a Caselle, ma purtroppo la strategia BA ha ridotto al lumicino i n/s fuori Londra: in Italia mi pare siano rimasti solo Linate, Fiumicino e Bologna, quindi nel medio periodo non vedo possibili novità.

Se non erro, però, nello scorso novembre (2012) avevamo il 10x. O sbaglio?

Michele-TRN
22-05-2013, 14:32
Se non erro, però, nello scorso novembre (2012) avevamo il 10x. O sbaglio?

Può darsi, onestamente non ricordo. Quei 3 voli aggiuntivi di BA sono operati a mezzogiorno, seguiti a stretto giro dal daily pomeridiano: così poco distanziati si reggono solo in alta stagione, servirebbe davvero un prodotto più differenziato come operativo.
Novembre è il mese più morto dell'anno, quest'anno la crisi si porterà dietro una serie di tagli e downgrade in quel mese, pensa che Volotea a Novembre opererà la PMO 2x (!) salvo passare a daily a Dicembre, ne vedremo delle belle...

Michele-TRN
29-05-2013, 21:25
Nuova eccellente iniziativa di Marketing VY a Torino.

Vola con Vueling in Piazza Carlo Alberto a Torino, 50 fotocamere pronte a immortalare il tuo volo

Sabato, 1 giugno, Vueling ti invita a provare in prima persona il trampolino dotato di
una tecnologia innovativa che immortalerà e riprodurrà il volo a Barcellona
Torino, 29 maggio 2013 – Dalle 12:00 alle 20:00, in piazza Carlo Alberto di Torino, Vueling
invita tutti i torinesi a saltare su un tappeto elastico mentre cinquanta fotocamere, disposte a
360° attorno al trampolino, immortaleranno simultaneamente il volo per catturare l’azione, i
movimenti e le espressioni dei partecipanti. Un software elaborerà poi la sequenza di scatti
realizzando un video che riprodurrà, in modo originale e divertente, il volo nella capitale
catalana.
Partecipare è facile: basta presentarsi sabato, 1 giugno, in piazza Carlo Alberto; due hostess
inviteranno tutti i passanti a provare l’esperienza di volo e distribuiranno gadget Vueling a tutti
i partecipanti. I video saranno poi pubblicati sulla pagina Facebook di Vueling dedicata
all’evento: https://www.facebook.com/vueling.eu/app_402062439891278
L’iniziativa ha l’obiettivo di promuovere il volo Torino-Barcellona, introdotto lo scorso 29
marzo. I passeggeri in partenza da Torino hanno a disposizione 5 voli a settimana, operativi il
lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì e domenica e un’offerta totale di 53.220 posti per tutta la
stagione estiva 2013.
Per ulteriori informazioni è possibile visualizzare il video presente al seguente link:
http://www.youtube.com/watch?v=73-ZhbrOkG0&list=UUqZ3GPlzaoY7c2BFfYQaWw&index=1

http://www.aeroportoditorino.it/filemanager/cms_sagat/images/comunicati_stampa/2013/Vueling_Vola_con_Vueling_in_piazza_Carlo_Alberto_d i_Torino.pdf

Michele-TRN
30-05-2013, 14:59
ROYAL AIR MAROC e SAGAT - Aeroporto di Torino
Sono lieti di invitare la S.V.
alla conferenza stampa di presentazione del nuovo volo
Torino - Casablanca operato da Royal Air Maroc
Martedì 4 giugno 2013, ore 12
MAO - Museo d'Arte Orientale
Sala Mazzonis, primo piano
Via S. Domenico, 11 – Torino

Interverranno:
Maurizio Montagnese, presidente SAGAT
Daniel John Winteler, amministratore delegato SAGAT
S.E. Hassan Abouyoub, Ambasciatore del Regno del Marocco in Italia
Amine El Farissi, VP Marketing & Sales RAM
Mourad El Kanabi, VP Europe & Switzerland RAM
Myriam Bellaha, Direttore Generale RAM Italia
Seguirà buffet presso Hafa Cafè, Via Sant'Agostino 23/c - Torino
R.S.V.P.

Fabio Spagnuolo, Ufficio Stampa SAGAT - email: fabio.spagnuolo@sagat.trn.it - tel. 011.56.76.379

Michele-TRN
31-05-2013, 18:51
Abbiamo un sindaco giramondo...

Fassino a Vienna, dalla cultura al "collaboreremo"

VIENNA - Metternich dovrà farsene una ragione: Vienna e Torino vanno d'accordissimo.
Leggenda vuole che il fantasma di Metternich abiti ancora nel suo palazzo viennese che oggi ospita l'Ambasciata italiana: lì martedì il sindaco Piero Fassino ha presentato la città a un centinaio di invitati viennesi, usando come biglietto da visita il Teatro Regio che ieri sera alla Konzerthaus ha eseguito la "Messa da Requiem" di Verdi con la direzione di Gianandrea Noseda.
La trasferta viennese del sindaco è il primo passo per una stretta collaborazione tra le due città che hanno molto in comune, perciò Fassino ha incontrato non solo il presidente austriaco Heinz Fischer Hofburg, ma anche gli ex cancellieri Franz Vranitzye Wolfgang Schussel.
Dopo il pranzo con il sindaco di Vienna Michael Häupl, ecco come si stringeranno i rapporti: «Sono moltii temi sui quali collaborare- spiega Häupl - Penso alla cultura, al turismo, al concetto di smart city che sia noi che Torino stiamo sviluppando. Mi impegno personalmente perché venga ripristinato un volo diretto tra le due città che favorirebbe moltissimo i contatti: ne parlerò con le compagnie austriache, noi possediamo il 20 per cento di quote dell'aeroporto e quando esprimiamo un desiderio viene esaudito. Sono trent'anni che manco da Torino e so che e molto cambiata: sono curiosissimo, verrò molto presto per visitarla e firmare l'accordo di collaborazione».
Nel nome del Principe Eugenio si sigla invece la cooperazione tra Torinoe il Museo del Belvedere: «Ho incontrato il dirigente Peter Aufreiter - spiega Fassino - Abbiamo stabilito un accordo di scambi come già fatto con l'Ermitage. La prima occasione sarà a ottobre il 350° della nascita del Principe Eugenio, poi loro sono interessati alla nostra arte contemporanea e noi vorremmo portare a Torino il cuore della loro collezione: Schiele, Kokoschka, Klimt. Il 6 giugno Aufreiter sarà a Torino per inaugurare la Collezione Basilewski a Palazzo Madama e stabilirà i primi contatti con la Fondazione Musei».

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2013/05/30/fassino.html?ref=search

Michele-TRN
14-06-2013, 10:56
Oggi esordio per il Torino-Crotone, volo Trawelfly con codice Mistral operato da Bulgarian :D


13:20
7M214
CROTONE
OPERATO DA BULGARIAN AIR CHARTER
Ck-In: D Gate: 16

MikeAlphaTango
14-06-2013, 11:05
Gli MD-82 di Bulgarian sono tutti ex-AZ (tranne uno). Dei giovincelli con una media di 23 anni sulle spalle...

DANYFI80
14-06-2013, 11:14
Sempre meglio di quelli di Medallion Air completamente bianchi senza livrea!! :(

top6a
14-06-2013, 11:42
questa cosa che Trawel Fly non sia un vettore aereo "reale" ma surrogato che poi sub-chartera a Mistral che a sua volta sub-chartera a Bulgarian mi sembra pazzesca: io non ci volerei a Crotone solo per questo. sarebbe da boicottare. Sarà "tutto a norma", ma è una roba inguardabile…su Torino solo patacche, vettori falliti o prossimi al fallimento.

top6a
14-06-2013, 15:34
http://www.lastampa.it/2013/06/13/blogs/allacciate-le-cinture/chiude-il-fast-track-alitalia-apre-il-fast-track-di-sagat-5wJmpJVgSYvqCf6XOv8SPI/pagina.html

la SAGAT di DJW mi sembra sempre più un carrozzone fatto di apparenze e nessun azione seria. Siamo caduti dalla padella di tshirtmaker alla brace di GamberAle. che tristezza.

Michele-TRN
14-06-2013, 15:42
Ehi top c'è un thread dedicato alla chiusura del fast track AZ ;)

top6a
14-06-2013, 15:48
ah, e vabbè ma se c'è un 3d dedicato a TRN che senso ha aprire altre discussioni…poi c'è dispersione…vabbè...

Michele-TRN
05-07-2013, 12:15
Oggi altro ospite inusuale per TRN, e sempre grazie al Crotone :D

Volo operato da 737 Go2sky !??! http://www.go2sky.eu/
Almeno pare puntuale...

Il sito Sagat ha riportato il nome del vettore di fianco al codice del volo, forse per prevenire la sorpresa dei passeggeri (e mettere le mani avanti).

SkySurfer
05-07-2013, 12:45
Oggi altro ospite inusuale per TRN, e sempre grazie al Crotone :D

Volo operato da 737 Go2sky !??! http://www.go2sky.eu/
Almeno pare puntuale...

Il sito Sagat ha riportato il nome del vettore di fianco al codice del volo, forse per prevenire la sorpresa dei passeggeri (e mettere le mani avanti).

Go2Sky è una nuova compagnia charter/ACMI slovacca con in flotta 1x 734 (OM-GTA).
Hanno iniziato le operazioni giusto una manciata di giorni fa.

Stanno operando per conto di Mistral Air/Trawelfly:

7M 210 BGY 0500 0645 CRV 5JUL
7M 213 CRV 0735 0935 TRN 5JUL
7M 214 TRN 1025 1215 CRV 5JUL
7M 211 CRV 1305 1500 BGY 5JUL
7M222 BGY 1550 1725 BDS 5JUL
7M223 BDS 1815 1955 BGY 5JUL

MikeAlphaTango
05-07-2013, 12:50
Sulla loro apgina FB c'è qualche foto del loro a/m appena ridipinto di fresco: https://www.facebook.com/go2sky.eu

Michele-TRN
05-07-2013, 15:00
Stanno operando per conto di Mistral Air/Trawelfly:

7M 210 BGY 0500 0645 CRV 5JUL
7M 213 CRV 0735 0935 TRN 5JUL
7M 214 TRN 1025 1215 CRV 5JUL
7M 211 CRV 1305 1500 BGY 5JUL
7M222 BGY 1550 1725 BDS 5JUL
7M223 BDS 1815 1955 BGY 5JUL

+2h ;)

alex
07-07-2013, 11:47
salve a tutti
volevo chiedere visto che abito nella periferia di Torino se sono in vista nuovi voli da caselle oltre ai collegamenti di Volotea e Transavia

cesare.caldi
08-07-2013, 20:40
Stavo verificando gli operativi invernali di Airone e ho notato che dalla winter il secondo daily Catania-Torino cambia orario e l'aereo sembra restare fermo diverse ore a TRN, secondo me è probabile annunceranno una nuova rotta da Torino da inserire in questo buco. Avete qualche idea?

CTA-TRN 12:00-14:05
TRN-CTA 19:15-21:10

Federico
08-07-2013, 21:08
Stavo verificando gli operativi invernali di Airone e ho notato che dalla winter il secondo daily Catania-Torino cambia orario e l'aereo sembra restare fermo diverse ore a TRN, secondo me è probabile annunceranno una nuova rotta da Torino da inserire in questo buco. Avete qualche idea?

CTA-TRN 12:00-14:05
TRN-CTA 19:15-21:10

L'aereo dovrebbe operare la TRN-SUF per conto di Alitalia.

Michele-TRN
19-07-2013, 22:04
Oggi 7 ore di ritardo per il Crotone, sia in arrivo che partenza.

Paolins92
20-07-2013, 12:07
FlyTorino - Bombardier apre in Europa un centro di manutenzione, Torino si offra! (http://www.flytorino.it/ita/notizie/2013/Bombardier_cerca_casa.asp)

Il centro MRO è destinato agli aerei in servizio in tutto il continente, la scelta entro fine 2013

Con più dichiarazioni rese alla stampa nella scorsa settimana dal dirigente Gary Martin, il costruttore di aerei canadese Bombardier ha annunciato la volontà di costruire un centro europeo per la manutenzione della nuova serie di aeromobili civili CSeries (la quale opererà dal 2014) destinata al mercato europeo. La scelta della localizzazione verrà operata entro la fine del 2013, ed è stata definita dallo stesso Martin “a matter of urgency”.
Non sono stati resi noti dalla società canadese i criteri in base ai quali la scelta verrà fatta, ma uno di questi è rappresentato dalla vicinanza geografica ai mercati emergenti che vedranno operare i nuovi CSeries, quali la Russia e le nazioni del NordAfrica.
Bombardier sta valutando sia la costruzione ex novo del centro di manutenzione, sia l’adattamento di una struttura già esistente; nel secondo caso, il centro di manutenzione non sarebbe destinato ai soli C-Series, ma anche a velivoli già operanti, quali la serie Canadair Jet e la serie Q-400 (entrambe volano già, è bene sottolinearlo, da e per l’aeroporto di Caselle verso più destinazioni, da Madrid a Monaco fino a Bruxelles, Düsseldorf e Francoforte), prima di estendere l’operatività anche ai nuovi velivoli.

FlyTorino richiede con urgenza agli Enti e alle istituzioni interessate di prendere contatto con il costruttore canadese per valutare un eventuale interesse a basare il centro di manutenzione a Torino Caselle. Si tratta, infatti, di un’occasione unica e irripetibile per valorizzare le competenze delle persone che operano nel settore, facendo di Torino un centro di eccellenza nel settore aeronautico. Deporrebbero a nostro favore tutta una serie di fattori: da aspetti di carattere logistico (l’aeroporto di Caselle dispone di spazi liberi sufficienti a basare la struttura MRO, anche se realizzata ex novo), al know-how di settore delle Università e di molte aziende torinesi, che potrebbero fornire supporto e personale, sino alla posizione geografica, sufficientemente baricentrica a livello continentale.
Si tratterebbe di una scelta che permetterebbe, inoltre, di avere grandi vantaggi indiretti anche per SAGAT (in termini specialmente di afflusso di aeromobili, in primis di quelli destinati alla manutenzione) e per le compagnie operanti sullo scalo torinese (che, in caso di guasti, potrebbero nella maggior parte dei casi affidarsi alla struttura di manutenzione invece di fare arrivare tecnici dalle rispettive basi).

FlyTorino rinnova quindi l’invito al Comune di Torino, alla Regione Piemonte, al sistema delle Camere di Commercio e, più in generale a tutte le istituzioni, certa dell’interesse che esse ripongono nella notizia, per la valutazione di un eventuale interesse dei canadesi nella scelta di Torino, rendendosi al contempo disponibile per fornire i contatti del costruttore Bombardier per avviare le eventuali trattative.

top6a
20-07-2013, 16:31
Oggi 7 ore di ritardo per il Crotone, sia in arrivo che partenza.
Go2SKY aog a BGY. Mistral (Trawel Fly…questo connubio sembra una creatura mitologica….) han preso il primo 737 che si è liberato è operato la stecca da BGY con un ritardo stratosferico...

dreamfly
21-07-2013, 14:26
FlyTorino - Bombardier apre in Europa un centro di manutenzione, Torino si offra! (http://www.flytorino.it/ita/notizie/2013/Bombardier_cerca_casa.asp)

Nessuno dall'estero aprirà mai niente in Italia sul tema MROs. Il tasso orario medio di questo settore in Italia supera il valore di 85€/ora.
Basta guardare quanti aerei Esteri oggi atterrano in Italia per checks principali, quasi allo zero, se comparati con realtà estera vedi Irlanda, Malta, etc.
Quali speranze quindi ci potranno essere per una cosa del genere...zero di zero.

flapane
21-07-2013, 17:05
Grazie a Dio qualche buona nuova arriva da Atitech, ma è risaputo che il costo del lavoro, in Italia, è elevato.

dreamfly
21-07-2013, 18:30
Grazie a Dio qualche buona nuova arriva da Atitech, ma è risaputo che il costo del lavoro, in Italia, è elevato.

C'è veramente poco in Atitech. Vedi Neos che preferisce andare fino alla EGAT.

flapane
21-07-2013, 20:47
La buona nuova a cui mi riferisco è Air Arabia.
Non so a che punto sia il lavoro per cercare di aggiudicarsi la manutenzione della flotta NB di AZ.

alex
08-08-2013, 12:34
sto notando che da un po' di giorni la tratta IST-TRN viene operata da A320 al posto dei classici A319 per quale motivo?Un improvviso boom di passeggeri su questa tratta (speriamo)?

dreamfly
08-08-2013, 12:40
Se non carica in agosto?

Michele-TRN
08-08-2013, 12:49
Alta stagione e World Master Games in corso.

Paolins92
11-08-2013, 23:18
Proprio per i World Master Games oggi c'è stato un charter SAS, TRN-OSL, operato con 737-600 bello pieno: 120 in partenza (ferry in arrivo).

E, piccola chicca, sul FRA del mattino c'è stato un A320 con le sharklet.

Alejandro
14-08-2013, 15:54
“Per colpa di Alitalia Torino adesso rischia l’isolamento”

A mettere in crisi i voli per Roma, secondo Alitalia, ci sarebbero i treni dell’Alta Velocità Frecciarossa e Italo
che effettuano fermate alla stazione di Torino Porta Susa, ancora un maxi-cantiere nella parte della galleria interna

Interrogazione di tredici senatori
al ministro Lupi: «Basta cancellare rotte per il Sud e per l’Europa»

TORINO

Torino è isolata e la colpa è dell’Alitalia. Questa la sintesi estrema di una interrogazione di tredici senatori piemontesi guidati da Stefano Esposito che dopo la battaglia per l’Authority e la Tav ora ha iniziato una crociata in difesa dell’aeroporto. L’interrogazione porta anche le firme di Buemi, Chiti, Dirindin, Favero, Ferrara, Fissore, Fornaro, Lepri, Manassero, Marino, e Zanoni ed è indirizzata al ministro dei Trasporti.

La domanda rivolta a Lupi che in quell’aeroporto dovrebbe atterrare almeno quando arriverà a Torino per la festa del Pd è semplice: è giusto che la terza città italiana per valori economici subisca un simile trattamento da parte della compagnia di bandiera? Il problema è noto e drammatico: Caselle - pur rimessa a nuovo per le Olimpiadi del 2006 - perde passeggeri in misura nettamente superiore a tutti gli altri scali di grandi città e anche numero di voli. E non solo è difficilissimo partire per mete europee, o peggio extraeuropee, ma anche in Italia sta diventando difficile volare. L’interrogazione ricorda che l’Alitalia ha chiuso le quattro rotte internazionali aperte nel 2009 e cita in particolare il volo per Amsterdam che consentiva una coincidenza con Detroit «di interesse strategico per il gruppo Fiat».


Ma non basta: sono stati chiusi collegamenti con Alghero e ridotti quelli con Napoli, Bari, Lamezia Terme, Palermo. A ottobre cesserà il volo diretto per Reggio Calabria e dal 27 di quel mese il volo per Roma sarà alle 7,15 - attualmente era alle 6,20 - «rendendo così impossibile l’arrivo in centro a Roma prima delle 9,30» mentre Alitalia ha mantenuto voli su Roma che arrivano entro le 8 di mattina da Milano, Genova, Venezia, Catania e Palermo. Tutto questo mentre Torino è penalizzata nei voli per Roma, Napoli, Catania, Cagliari dalla diminuzione o cessazione dei voli operati da Blu-Express o Meridiana «attualmente in regime di licenza provvisoria da parte dell’Enac».


http://lastampa.it/2013/08/14/cronaca/per-colpa-di-alitalia-torino-adesso-rischia-lisolamento-Q4gY6NW8zOVbP7kvoH72WJ/pagina.html

top6a
15-08-2013, 19:27
Esposito il PD piemontese tutto devono mettersi in un WC e tirare l'acqua. loro, quando si chiamavano ancora PdS hanno regalato l'aeroporto a Benetton e poi, come PD svenduto a F2I e se ne infischiano di caselle. ovviamente in buona compagnia bi-partizan;

molti politici (dx sx e pure m5s) quando han bisogno di visibilità si stracciano le vesti in testata "36"…mai che atterri un 747 quando lo fanno…

sono patetici. e l'aeroporto agonizza da 20 anni.

Angelo
15-08-2013, 21:40
Io penso che fino alla gestione Marinò si sia cercato di fare. Il buon Biagio aveva progetti, ci credeva. Poi è arrivata la crisi, un primo stop. Poi il cambio di ad: a costo di prendermi i fischi io sono convinto che Palombelli avesse le potenzialità per fare bene (di aviazione civile ne capiva più di tantissimi altri a Caselle) , ma lo hanno stoppato (sempre a mio avviso) già in previsione degli eventi successivi, o non ne ha più avuto voglia per motivi che non conosco. La sciagurata apparizione lampo di Winteler ha dato una mazzata su ogni altra ambizione. Ora ci troviamo con un ad a mezzo servizio fra un aeroporto da rilanciare ed i tram da vendere. Dobbiamo patire ancora un anno. Poi, forse, qualcosa potrebbe cambiare. Ma bisogna avere il coraggio di fare scelte alternative ad Alitalia. Cominciamo con la piccola scelta di Volotea (che arriva senza nessun supporto informativo), ma attendiamo ben altro. Occorrerà denaro, certo, ma finiamola con queste borse chiuse. In una Torino che parla di turismo ogni cinque minuti, non sarà impossibile trovarlo.

www.lastampa.it/caselle

Federico
16-08-2013, 01:22
“Per colpa di Alitalia Torino adesso rischia l’isolamento”

A mettere in crisi i voli per Roma, secondo Alitalia, ci sarebbero i treni dell’Alta Velocità Frecciarossa e Italo
che effettuano fermate alla stazione di Torino Porta Susa, ancora un maxi-cantiere nella parte della galleria interna

Interrogazione di tredici senatori
al ministro Lupi: «Basta cancellare rotte per il Sud e per l’Europa»

TORINO

Torino è isolata e la colpa è dell’Alitalia. Questa la sintesi estrema di una interrogazione di tredici senatori piemontesi guidati da Stefano Esposito che dopo la battaglia per l’Authority e la Tav ora ha iniziato una crociata in difesa dell’aeroporto. L’interrogazione porta anche le firme di Buemi, Chiti, Dirindin, Favero, Ferrara, Fissore, Fornaro, Lepri, Manassero, Marino, e Zanoni ed è indirizzata al ministro dei Trasporti.

La domanda rivolta a Lupi che in quell’aeroporto dovrebbe atterrare almeno quando arriverà a Torino per la festa del Pd è semplice: è giusto che la terza città italiana per valori economici subisca un simile trattamento da parte della compagnia di bandiera? Il problema è noto e drammatico: Caselle - pur rimessa a nuovo per le Olimpiadi del 2006 - perde passeggeri in misura nettamente superiore a tutti gli altri scali di grandi città e anche numero di voli. E non solo è difficilissimo partire per mete europee, o peggio extraeuropee, ma anche in Italia sta diventando difficile volare. L’interrogazione ricorda che l’Alitalia ha chiuso le quattro rotte internazionali aperte nel 2009 e cita in particolare il volo per Amsterdam che consentiva una coincidenza con Detroit «di interesse strategico per il gruppo Fiat».


Ma non basta: sono stati chiusi collegamenti con Alghero e ridotti quelli con Napoli, Bari, Lamezia Terme, Palermo. A ottobre cesserà il volo diretto per Reggio Calabria e dal 27 di quel mese il volo per Roma sarà alle 7,15 - attualmente era alle 6,20 - «rendendo così impossibile l’arrivo in centro a Roma prima delle 9,30» mentre Alitalia ha mantenuto voli su Roma che arrivano entro le 8 di mattina da Milano, Genova, Venezia, Catania e Palermo. Tutto questo mentre Torino è penalizzata nei voli per Roma, Napoli, Catania, Cagliari dalla diminuzione o cessazione dei voli operati da Blu-Express o Meridiana «attualmente in regime di licenza provvisoria da parte dell’Enac».


http://lastampa.it/2013/08/14/cronaca/per-colpa-di-alitalia-torino-adesso-rischia-lisolamento-Q4gY6NW8zOVbP7kvoH72WJ/pagina.html

Alitalia per conto suo quei voli internazionali non li avrebbe mai aperti. Avendo bisogno di soldi, ricevendo un'offerta, la compagnia si è buttata. Vedendo i voli non profittevoli, ha mantenuto solo Amsterdam che ha chiuso a inizio anno per il fatto che forniva troppi transiti a KLM (da dire che mentre invece con Air France sono mamma e figlia, KLM è la zia cattiva: i rapporti tra le due compagnie non sono dei migliori), anche se probabilmente il fatto che serviva un aereo in più a Roma è stato determinante.
Per quanto riguarda i voli per il sud è già tanto che ci sia ancora Alitalia: a Venezia il tutto è passato ad Air One con frequenze ridotte. Poi si sa che i voli nazionali PTP non sono profittevoli e per come è messa economicamente la compagnia è già tanto che li mantenga.

Poi ricordiamolo, perché ai Senatori sopra citati non è chiaro: Alitalia non è più la compagnia di bandiera, è completamente privata! Ed essendo privata può fare ciò che crede!

Calò
16-08-2013, 10:40
Scusate, ma che se ne deve fare Torino di Alitalia?

Nulla contro l'ex compagnia di bandiera, sia chiaro. Il ruolo di Alitalia non è quello di sviluppare aeroporti di media dimensione come Torino. Ma le compagnie adatte a sviluppare traffico passeggeri da Caselle sono altre. E sappiamo perfettamente chi. Per il resto voli feeder con hub più importanti di Fiumicino non mi sembra che manchino. Anche con ottime frequenze.

Federico
16-08-2013, 10:53
Scusate, ma che se ne deve fare Torino di Alitalia?

Nulla contro l'ex compagnia di bandiera, sia chiaro. Il ruolo di Alitalia non è quello di sviluppare aeroporti di media dimensione come Torino. Ma le compagnie adatte a sviluppare traffico passeggeri da Caselle sono altre. E sappiamo perfettamente chi. Per il resto voli feeder con hub più importanti di Fiumicino non mi sembra che manchino. Anche con ottime frequenze.

Alitalia viene considerata un problema perché lo scalo torinese, errando, ha puntato molto su essa.

Calò
16-08-2013, 11:01
Alitalia viene considerata un problema perché lo scalo torinese, errando, ha puntato molto su essa.

Si, spera che non continuino a perseverare nell'errore.

Federico
16-08-2013, 11:05
Si, spera che non continuino a perseverare nell'errore.

Spero, ma credo che anche volendo Alitalia a Torino non credo investirà molto, nemmeno con Air One.

Calò
16-08-2013, 11:07
Spero, ma credo che anche volendo Alitalia a Torino non credo investirà molto, nemmeno con Air One.

Non vi perdete nulla, tranquillo:D.

dreamfly
16-08-2013, 11:44
Il problema di Torino, come già dibattuto con top6a, è che anche sul mercato delle aerolinee, causa MXP vicino, non ha appeal e ovviamente ci sono più importanti aeroporti ove investire in un momento dove investire su nuove aperture è assolutamente sconsigliabile. Se a Venezia Delta chiude dopo 12 anni il New York nell'inverno passandolo a stagionale e altro vedi Emirates, chi ha voglia di rischiare di perdere soldi su Torino. Milano è vicino, ci sono tanti voli, meglio andare la, chi poi vuole andare a Torino, prende il bus o l'auto a nolo, così ragionano le compagnie. Tutto il resto è aria fritta.

Federico
16-08-2013, 13:22
Il problema di Torino, come già dibattuto con top6a, è che anche sul mercato delle aerolinee, causa MXP vicino, non ha appeal e ovviamente ci sono più importanti aeroporti ove investire in un momento dove investire su nuove aperture è assolutamente sconsigliabile. Se a Venezia Delta chiude dopo 12 anni il New York nell'inverno passandolo a stagionale e altro vedi Emirates, chi ha voglia di rischiare di perdere soldi su Torino. Milano è vicino, ci sono tanti voli, meglio andare la, chi poi vuole andare a Torino, prende il bus o l'auto a nolo, così ragionano le compagnie. Tutto il resto è aria fritta.

Se fosse proprio così LH non avrebbe 9 daily (FRA+MUC), AF 4 daily, TK 1 daily (prossimo a 2).. Chiaro che Malpensa è il problema principale, ma non è così impossibile volare da Torino. Se Air Berlin aprisse Berlino con qualche frequenza settimanale secondo me reggerebbe, idem per Aeroflot. BA su LHR sarebbe un successione.

dreamfly
16-08-2013, 17:22
Se fosse proprio così LH non avrebbe 9 daily (FRA+MUC), AF 4 daily, TK 1 daily (prossimo a 2).. Chiaro che Malpensa è il problema principale, ma non è così impossibile volare da Torino. Se Air Berlin aprisse Berlino con qualche frequenza settimanale secondo me reggerebbe, idem per Aeroflot. BA su LHR sarebbe un successione.

Che Turkish metta il secondo questo e' ancora lontano da vedersi. L'attuale soffre di uno yield spaventosamente basso come pure un lf che tranne agosto e qualche altro periodo e' inguardabile. Turkish ha un costo operativo molto basso rispetto ad altri e un giornaliero a Torino assieme a quello di Genova ed ai 5, dico 5 da Malpensa (cioè che si porta via metà catchment area di Torino), si tiene lontani altri vettori. Queste si chiamano politiche commerciali dissuasive.
Air Berlin non ha la minima idea di aprire Berlino da Torino, la capitale tedesca e' una tra le più povere della Germania come produttività. Dimenticati British Airways, tenuto conto i pochi slots che eventualmente sarebbero liberi, in giro ci sono aeroporti che producono di più di Caselle, ergo se ne sta a Gatwick. Se poi fosse ancor più remunerativo ne avrebbe almeno due rispetto allo striminzito giornaliero che ha. Aeroflot poi proprio di Torino non se la fila, ne ha 3 al giorno da Malpensa che gli importa di metterne uno a Torino. Lufthansa e Air France offrono più o meno quello che hanno da altri scali regionali. Quindi non sono un eccezione. L'eccezione mancanti sono invece TAP che chiude per yield e load factor sotto le scarpe. Stessa cosa ha fatto Lot e Luxair che guarda caso hanno spostato a Malpensa. Aggiungo le varie Austrian, SAS, etc. Le compagnie aeree se hanno fiuto e ragione commerciale di aprire un opportunità che gli possa dare ritorni economici lo fanno d'istinto e ben volentieri e spesso non vanno addebitate al marketing colpe che non ha quali immobilismo. Su Venezia in primis e Bologna hanno investito eccome. Esempi come Verona sono un monito invece.
Il tuo ragionamento e' quello di uno che guarda a questo settore a senso unico sopravvalutando le capacità di uno scalo che ha in Malpensa l'aeroporto che offre quasi tutto con il quale spartisce la catchment area. Il tuo teorema e' scusami il classico castello di carte che crolla.

alex
29-08-2013, 18:40
volevo chiedervi quando ripartono i voli per Brussels operati dalla Brussels Airlines?
con che frequenza saranno operati?

flapane
29-08-2013, 19:17
1 daily (prossimo a 2)

Fonte?

Sent from my T-Mobile Vibrant using Tapatalk

Michele-TRN
29-08-2013, 19:33
volevo chiedervi quando ripartono i voli per Brussels operati dalla Brussels Airlines?
con che frequenza saranno operati?

Si riparte domenica 1 settembre.

Il volo è 11xw: un volo al mattino lun-ven, un volo al pomeriggio daily ex sat.

Federico
29-08-2013, 20:01
Che Turkish metta il secondo questo e' ancora lontano da vedersi. L'attuale soffre di uno yield spaventosamente basso come pure un lf che tranne agosto e qualche altro periodo e' inguardabile. Turkish ha un costo operativo molto basso rispetto ad altri e un giornaliero a Torino assieme a quello di Genova ed ai 5, dico 5 da Malpensa (cioè che si porta via metà catchment area di Torino), si tiene lontani altri vettori. Queste si chiamano politiche commerciali dissuasive.
Air Berlin non ha la minima idea di aprire Berlino da Torino, la capitale tedesca e' una tra le più povere della Germania come produttività. Dimenticati British Airways, tenuto conto i pochi slots che eventualmente sarebbero liberi, in giro ci sono aeroporti che producono di più di Caselle, ergo se ne sta a Gatwick. Se poi fosse ancor più remunerativo ne avrebbe almeno due rispetto allo striminzito giornaliero che ha. Aeroflot poi proprio di Torino non se la fila, ne ha 3 al giorno da Malpensa che gli importa di metterne uno a Torino. Lufthansa e Air France offrono più o meno quello che hanno da altri scali regionali. Quindi non sono un eccezione. L'eccezione mancanti sono invece TAP che chiude per yield e load factor sotto le scarpe. Stessa cosa ha fatto Lot e Luxair che guarda caso hanno spostato a Malpensa. Aggiungo le varie Austrian, SAS, etc. Le compagnie aeree se hanno fiuto e ragione commerciale di aprire un opportunità che gli possa dare ritorni economici lo fanno d'istinto e ben volentieri e spesso non vanno addebitate al marketing colpe che non ha quali immobilismo. Su Venezia in primis e Bologna hanno investito eccome. Esempi come Verona sono un monito invece.
Il tuo ragionamento e' quello di uno che guarda a questo settore a senso unico sopravvalutando le capacità di uno scalo che ha in Malpensa l'aeroporto che offre quasi tutto con il quale spartisce la catchment area. Il tuo teorema e' scusami il classico castello di carte che crolla.

Air Berlin e Aeroflot Torino non se la filano... ecc?! Ma hai delle fonti? LHR ha il problema di slot e questo si sa. Riguardo a TK hai dei dati su yeld e lf per affermare quello che dici?! Il tuo teorema, invece, mi sembra quello di uno che voglia attaccare per forza inventando situazioni senza fondamenti.

PS: MUC 5xd ce l'hanno in pochi, da LUX all'Italia si vola solo più MXP e FCO, Torino era l'unico che offriva la possibiltà di volarci. LOT non ha spostato proprio nulla, da TRN volava a Katowice.

flapane
29-08-2013, 23:46
Air Berlin e Aeroflot Torino non se la filano... ecc?! Ma hai delle fonti?

Aspetto sempre la fonte (ed eventuale data di inizio) del raddoppio di TK.

Sent from my T-Mobile Vibrant using Tapatalk

Federico
30-08-2013, 00:35
Aspetto sempre la fonte (ed eventuale data di inizio) del raddoppio di TK.

Sent from my T-Mobile Vibrant using Tapatalk

1) http://www.lastampa.it/2013/05/21/blogs/allacciate-le-cinture/turkish-cresce-dell-verso-attraverso-raddoppio-del-volo-chance-gli-piu-per-hub-aziende-torinesi-tutte-le-crifre-del-voli-k9zuzQV9YJxlSs1HM5YvcP/pagina.html
2) http://www.lastampa.it/2013/04/18/blogs/allacciate-le-cinture/serata-turkish-al-golden-palace-puntiamo-al-raddoppio-del-volo-s9tVYFsdXkr4LcPZBsJIHJ/pagina.html

Federico
30-08-2013, 01:55
Cerco di rispondere in modo più calmo, di come hai fatto tu, infraintendendo ciò che intendevo.


Che Turkish metta il secondo questo e' ancora lontano da vedersi.

È vero, lontano, chissà quando arriverà. Però sulla stampa è apparsa più di una volta l'intenzione della compagnia (o deduzioni di stampa?!) di aprirlo.


L'attuale soffre di uno yield spaventosamente basso come pure un lf che tranne agosto e qualche altro periodo e' inguardabile.
Per dire ciò hai qualche fonte o è una deduzione personale? Il che non sarebbe nulla di male, solo per essere chiari e sapere come prendere la frase.


Air Berlin non ha la minima idea di aprire Berlino da Torino, la capitale tedesca e' una tra le più povere della Germania come produttività.
Sicuro lo penso anche io. Ma io non ho mai detto dell'intenzione di Air Berlin di aprire Torino, dico solo che socondo semmai dovesse aprirlo, il volo reggerebbe come 3xw anche con qualche connessione a TXL


Dimenticati British Airways, tenuto conto i pochi slots che eventualmente sarebbero liberi, in giro ci sono aeroporti che producono di più di Caselle, ergo se ne sta a Gatwick. Se poi fosse ancor più remunerativo ne avrebbe almeno due rispetto allo striminzito giornaliero che ha.
Non mi dimentico di BA. Il volo per LHR con le prosecuzione che offre reggerebbe eccome. Il volo per LGW da dicembre è 11xw e anche in estate sembra che stia andando bene con lf dell'85% circa, se non ricordo male (dati luglio 2013)

Aeroflot poi proprio di Torino non se la fila, ne ha 3 al giorno da Malpensa che gli importa di metterne uno a Torino.
Boh non lo so. Se non sbaglio, quando poco tempo fa fu rivisto il bilaterale ITA-RUS, ad Aeroflot, non so se per dovere o volere, era stata assegnata anche la TRN-SVO. Potrei sbagliarmi. In ogni caso quando AZ operava il volo, aveva il c/s di SU


Lufthansa e Air France offrono più o meno quello che hanno da altri scali regionali. Quindi non sono un eccezione.
In realtà no. Al pari di Torino, come scali regionali, ci potrebbero essere BLQ e FLR. Gli altri hanno tutti meno voli, escludendo il sud quasi "espulso" dal network AF.

L'eccezione mancanti sono invece TAP che chiude per yield e load factor sotto le scarpe. Stessa cosa ha fatto Lot e Luxair che guarda caso hanno spostato a Malpensa.
Questo è vero, purtroppo.

Aggiungo le varie Austrian, SAS, etc. Le compagnie aeree se hanno fiuto e ragione commerciale di aprire un opportunità che gli possa dare ritorni economici lo fanno d'istinto e ben volentieri e spesso non vanno addebitate al marketing colpe che non ha quali immobilismo.
SAS è sull'orlo del fallimento, Austrian è stata salvata da LH. Non sono proprio esempi, anche se effettivamente SAS credo che non reggerebbe un giorno (eccetto ski-routes), Austrian la vedrei meglio ma non troppo, tantopiù che Vienna offre sempre meno prosecuzioni.


Su Venezia in primis e Bologna hanno investito eccome. Esempi come Verona sono un monito invece.
È vero, ma non capisco cosa centra con quello che ho scritto io.


Il tuo ragionamento e' quello di uno che guarda a questo settore a senso unico sopravvalutando le capacità di uno scalo che ha in Malpensa l'aeroporto che offre quasi tutto con il quale spartisce la catchment area. Il tuo teorema e' scusami il classico castello di carte che crolla.

La tua soluzione sarebbe chiudere TRN?

tHOmMY
30-08-2013, 09:15
1) http://www.lastampa.it/2013/05/21/blogs/allacciate-le-cinture/turkish-cresce-dell-verso-attraverso-raddoppio-del-volo-chance-gli-piu-per-hub-aziende-torinesi-tutte-le-crifre-del-voli-k9zuzQV9YJxlSs1HM5YvcP/pagina.html
2) http://www.lastampa.it/2013/04/18/blogs/allacciate-le-cinture/serata-turkish-al-golden-palace-puntiamo-al-raddoppio-del-volo-s9tVYFsdXkr4LcPZBsJIHJ/pagina.html

Beh, sai bene anche tu che fra dire "abbiamo come obiettivo" e la prossima apertura ne passa di acqua sotto ai ponti..Soprattutto quando si parla in conferenze stampa, le cose sono da prendere con le pinze (a meno che ovviamente non sia una presentazione ufficiale del volo).. Nessuno dice che non raddoppieranno mai a TRN, anzi la vedo possibilissima, ma soprattutto in questi tempi non do più nulla per certo, finchè non lo vedo nero su bianco..

flapane
30-08-2013, 09:36
1) http://www.lastampa.it/2013/05/21/blogs/allacciate-le-cinture/turkish-cresce-dell-verso-attraverso-raddoppio-del-volo-chance-gli-piu-per-hub-aziende-torinesi-tutte-le-crifre-del-voli-k9zuzQV9YJxlSs1HM5YvcP/pagina.html
2) http://www.lastampa.it/2013/04/18/blogs/allacciate-le-cinture/serata-turkish-al-golden-palace-puntiamo-al-raddoppio-del-volo-s9tVYFsdXkr4LcPZBsJIHJ/pagina.html

Grazie, credevo ci fosse un qualcosa di ufficiale. Vedremo nel 2014.

Sent from my T-Mobile Vibrant using Tapatalk

dreamfly
30-08-2013, 10:21
Cerco di rispondere in modo più calmo, di come hai fatto tu, infraintendendo ciò che intendevo.



È vero, lontano, chissà quando arriverà. Però sulla stampa è apparsa più di una volta l'intenzione della compagnia (o deduzioni di stampa?!) di aprirlo.


Per dire ciò hai qualche fonte o è una deduzione personale? Il che non sarebbe nulla di male, solo per essere chiari e sapere come prendere la frase.


Sicuro lo penso anche io. Ma io non ho mai detto dell'intenzione di Air Berlin di aprire Torino, dico solo che socondo semmai dovesse aprirlo, il volo reggerebbe come 3xw anche con qualche connessione a TXL


Non mi dimentico di BA. Il volo per LHR con le prosecuzione che offre reggerebbe eccome. Il volo per LGW da dicembre è 11xw e anche in estate sembra che stia andando bene con lf dell'85% circa, se non ricordo male (dati luglio 2013)

Boh non lo so. Se non sbaglio, quando poco tempo fa fu rivisto il bilaterale ITA-RUS, ad Aeroflot, non so se per dovere o volere, era stata assegnata anche la TRN-SVO. Potrei sbagliarmi. In ogni caso quando AZ operava il volo, aveva il c/s di SU

In realtà no. Al pari di Torino, come scali regionali, ci potrebbero essere BLQ e FLR. Gli altri hanno tutti meno voli, escludendo il sud quasi "espulso" dal network AF.

Questo è vero, purtroppo.

SAS è sull'orlo del fallimento, Austrian è stata salvata da LH. Non sono proprio esempi, anche se effettivamente SAS credo che non reggerebbe un giorno (eccetto ski-routes), Austrian la vedrei meglio ma non troppo, tantopiù che Vienna offre sempre meno prosecuzioni.


È vero, ma non capisco cosa centra con quello che ho scritto io.



La tua soluzione sarebbe chiudere TRN?

Ognuno è libero di credere quello che vuole. Non offenderti se ti lascio alle tue convinzioni, il tempo ne darà atto, forse un domani mi darai ragione. I numeri dei crolli di passeggeri di Torino, danno invece ragione a me. Se le compagnie avessero interesse ad operare un LHR, SVO o qualsiasi altro lo farebbero senza batter ciglio, lo fanno dove ci sono i soldi.
Nello specifico LGW cresce a 11xweek in inverno perchè il noto traffico delle ski routes richiede capacità allottata da parte di touR operators...a quale prezzo si vendono queste classi IT? Non importano il lf, quanto è lo yield della rotta? BA non è particolarmente soddisfatta come vendite Italia di Torino, poi se vuoi crederci..
Vorrei comunque sfatare il fatto che a Torino con il suo tessuto industriale non vi siano remuneratività sostanziali, però meno che in altri luoghi italiani ed europei. Fidati, che le compagnie sanno fare i propri conti.
E' dato di fatto che poi a parte il ritorno di RAM, che però dall'inverno riduce capacità, molte hanno tolto o chiuso completamente le rotte, l'ultima sarà la TAP e non per problemi suoi. Anche lei aveva annunciato il giornaliero, letto proprio sulle colonne di quel BLog, non voglio però colpevolizzare la persona che lo gestisce, perchè lui riporta quello che sono le dichiarazioni. Solamente che le dichiarazioni sono frutto diciamo di un positivismo che le compagnie devono mostrare al mercato anche per fidelizzarlo. Poi comunque ci sono dei programmio industriali su un qualcosa sul quale si investe. Ci sono degli obiettivi minimi e quelli a target temporale che speranzosamente si spera di ottenere.
Negli anni la lista dei vettori che hanno abbandonato Caselle si è abbastanza allungata, la storia non si cancella fortunatamente.
Non commento i link che hai postato, perchè è altrettanto lunga la lista di contatti, abboccamenti che poi non si sono tradotti in realtà apparsi sempre su quelle colonne. Ognuno ha una scelta proprio per come fare informazione, io dal mio punto di vista, senza biasimare la persona, queste notizie non le riporterei. Proprio perchè la loro conistenza si limita molte volte a nulla di concreto.
Durante i workshop di settore spesso si hanno decine di contatti, abboccamenti, che poi si limitano ad uno scambio di biglietti da visita, qualche e.mail. Qualche volta portano ad uno sviluppo ed alla successiva apertura di un volo, altrimenti in molti altri casi no. Hai per caso idea di come sviluppano queste cose?
Mi chiedi l'origine delle mie fonti, fidati sono ben certe, poi ognuno è libero di credere quello che vuole. Questo lo scrivo senza astio o rancore.

dreamfly
30-08-2013, 10:23
Beh, sai bene anche tu che fra dire "abbiamo come obiettivo" e la prossima apertura ne passa di acqua sotto ai ponti..Soprattutto quando si parla in conferenze stampa, le cose sono da prendere con le pinze (a meno che ovviamente non sia una presentazione ufficiale del volo).. Nessuno dice che non raddoppieranno mai a TRN, anzi la vedo possibilissima, ma soprattutto in questi tempi non do più nulla per certo, finchè non lo vedo nero su bianco..

Quoto, togliendo il fatto del possibilismo del raddoppio del volo, da MXP la Turkish offre 5 voli al giorno.

dreamfly
30-08-2013, 10:23
Quoto

Federico
30-08-2013, 11:36
Beh, sai bene anche tu che fra dire "abbiamo come obiettivo" e la prossima apertura ne passa di acqua sotto ai ponti..Soprattutto quando si parla in conferenze stampa, le cose sono da prendere con le pinze (a meno che ovviamente non sia una presentazione ufficiale del volo).. Nessuno dice che non raddoppieranno mai a TRN, anzi la vedo possibilissima, ma soprattutto in questi tempi non do più nulla per certo, finchè non lo vedo nero su bianco..

Ma è ovvio. Nessuno ha mai dato per certo nulla, infatti nel messaggio iniziale ho scritto "prossimo al raddoppio", ma non intendevo nulla di ufficiale. Anzi, mi sembra si fosse parlato anche di qualche frequenza in una fascia e altre in un altra, che sono molto più papabili. Oltretutto questo sarebbe il primo inverno di TK 7xw, quindi vedremo come va.

Federico
30-08-2013, 11:43
Quoto, togliendo il fatto del possibilismo del raddoppio del volo, da MXP la Turkish offre 5 voli al giorno.

E quindi? Ruberà anche traffico a TRN, la stessa compagnia ha detto (era riportato su La Stampa, nelle pagine di Torino qualche tempo fa - non ricordo se questa primavera o la scorsa, 2012 -) che i loro principali a TRN sono loro stessi da MXP. Ma sappiamo anche che l'area metropolitana di Milano ha quasi 8 milioni di abitanti (6^ in Europa) e quella di Istanbul ne ha 14 milioni (2^ in Europa) e TK è l'unica a collegarle insieme a Pegasus. E perdipiù offre prosecuzioni LR cosa che a Milano manca molto. Il fatto dell'elevato PTP lo si deduce anche dalla recente apertura di TK di SAW.

Federico
30-08-2013, 11:57
Ognuno è libero di credere quello che vuole. Non offenderti se ti lascio alle tue convinzioni, il tempo ne darà atto, forse un domani mi darai ragione. I numeri dei crolli di passeggeri di Torino, danno invece ragione a me. Se le compagnie avessero interesse ad operare un LHR, SVO o qualsiasi altro lo farebbero senza batter ciglio, lo fanno dove ci sono i soldi.
Nello specifico LGW cresce a 11xweek in inverno perchè il noto traffico delle ski routes richiede capacità allottata da parte di touR operators...a quale prezzo si vendono queste classi IT? Non importano il lf, quanto è lo yield della rotta? BA non è particolarmente soddisfatta come vendite Italia di Torino, poi se vuoi crederci..
Vorrei comunque sfatare il fatto che a Torino con il suo tessuto industriale non vi siano remuneratività sostanziali, però meno che in altri luoghi italiani ed europei. Fidati, che le compagnie sanno fare i propri conti.
E' dato di fatto che poi a parte il ritorno di RAM, che però dall'inverno riduce capacità, molte hanno tolto o chiuso completamente le rotte, l'ultima sarà la TAP e non per problemi suoi. Anche lei aveva annunciato il giornaliero, letto proprio sulle colonne di quel BLog, non voglio però colpevolizzare la persona che lo gestisce, perchè lui riporta quello che sono le dichiarazioni. Solamente che le dichiarazioni sono frutto diciamo di un positivismo che le compagnie devono mostrare al mercato anche per fidelizzarlo. Poi comunque ci sono dei programmio industriali su un qualcosa sul quale si investe. Ci sono degli obiettivi minimi e quelli a target temporale che speranzosamente si spera di ottenere.
Negli anni la lista dei vettori che hanno abbandonato Caselle si è abbastanza allungata, la storia non si cancella fortunatamente.
Non commento i link che hai postato, perchè è altrettanto lunga la lista di contatti, abboccamenti che poi non si sono tradotti in realtà apparsi sempre su quelle colonne. Ognuno ha una scelta proprio per come fare informazione, io dal mio punto di vista, senza biasimare la persona, queste notizie non le riporterei. Proprio perchè la loro conistenza si limita molte volte a nulla di concreto.
Durante i workshop di settore spesso si hanno decine di contatti, abboccamenti, che poi si limitano ad uno scambio di biglietti da visita, qualche e.mail. Qualche volta portano ad uno sviluppo ed alla successiva apertura di un volo, altrimenti in molti altri casi no. Hai per caso idea di come sviluppano queste cose?
Mi chiedi l'origine delle mie fonti, fidati sono ben certe, poi ognuno è libero di credere quello che vuole. Questo lo scrivo senza astio o rancore.

Se mi dai certezza delle tue fonti, mi fido. E quello che hai scritto qui sopra è tutto vero, assolutamente. Torino come aeroporto (in termini di pax) è un disastro, solo l'altro giorno al rientro da IST c'erano 3 aerei sul piazzale e l'area arrivi era deserta. BA non aprirà mai TRN-LHR, almeno in un futuro recente, in quanto ci sono molti altri apt su cui vorrebbe volarci ma non può farlo per mancanza di slot (visto che te sai, il recente LHR-Rotterdam, come va? Curiosità :)). Infatti io scrissi che, a parer mio il volo avrebbe dei buoni riempimenti, chiaro che BA non spreca degli slot su TRN. AB e SU stessa cosa: non hanno il minimo interesse per Caselle, sennò lo avrebbero mostrato da tempo. Io ho detto che IMHO i voli avrebbero buoni riempimenti, stop! Abbiamo creato su tutto un casino per nulla :D

dreamfly
30-08-2013, 12:24
Se mi dai certezza delle tue fonti, mi fido. E quello che hai scritto qui sopra è tutto vero, assolutamente. Torino come aeroporto (in termini di pax) è un disastro, solo l'altro giorno al rientro da IST c'erano 3 aerei sul piazzale e l'area arrivi era deserta. BA non aprirà mai TRN-LHR, almeno in un futuro recente, in quanto ci sono molti altri apt su cui vorrebbe volarci ma non può farlo per mancanza di slot (visto che te sai, il recente LHR-Rotterdam, come va? Curiosità :)). Infatti io scrissi che, a parer mio il volo avrebbe dei buoni riempimenti, chiaro che BA non spreca degli slot su TRN. AB e SU stessa cosa: non hanno il minimo interesse per Caselle, sennò lo avrebbero mostrato da tempo. Io ho detto che IMHO i voli avrebbero buoni riempimenti, stop! Abbiamo creato su tutto un casino per nulla :D

Non è certo un piacere per me fare disanime negative, mi piace essere realista, fare i passi più lunghi della gamba anche investendo risorse, purtroppo ci si ritrova in situazioni sgradevoli vedi Forlì, Parma, Rimini, Verona.
Torino, su una sola cosa va dato atto, è finanziarmente sostenibile. Cioè, alla fine dell'anno è in attivo, fatta eccezione se non erro per l'ultimo esercizio. Ma può capitare, oggi, non è facile fare budget che alla fine dell'anno riportino numeri finali che rispecchino le previsioni. Tutt'altro. Soffrono infatti aeroporti come Venezia che avrà buona parte del network long haul reciso nel prossimo operativo IATA, questo deve far riflettere. C'è crisi, i numeri nel futuro sono negativi, lo yield sul Nord Atlantico ha continuamente downturns. Non è chiaro quando la luce si rivedrà.
Pensare che una rotta abbia buoni riempimenti, non è sicura indicazione di profittabilità. Air Berlin ha i suoi problemi e non è al momento nelle condizioni di poter investire. Già sulle rotte attuali ha effettuato sforbiciamenti, ergo non si apre.
SU non ha mai mostrato interesse per Torino e l'unica richiesta di estensione del bilaterale fu per Bologna, scalo che ha aperto e mi risulta che su destinazioni verso la Cina sia il primo vettore, stessa cosa lo è da Venezia. Sorpassando in entrambi Lufthansa e Turkish.
Non hai quindi nessun casino per nulla, semplicemente il mercato è in regressione, essere vicino ad un aeroporto come Malpensa che ha svariate legacy che attingono traffico dalla stessa catchment area di Caselle sono la causa, nonchè aggiungerei 19 aerei easyJet.com permanentemente basati.

dreamfly
30-08-2013, 12:45
BA non aprirà mai TRN-LHR, almeno in un futuro recente, in quanto ci sono molti altri apt su cui vorrebbe volarci ma non può farlo per mancanza di slot (visto che te sai, il recente LHR-Rotterdam, come va? Curiosità :)).

Diamond route...

alex
15-09-2013, 15:50
vedendo sul sito dell'aeroporto oltre ad aver notato gli A321 LH (perchè?) e la chiusura dell 'aeroporto ho visto diversi voli con destinazioni non del repertorio di torino si sà il motivo?

I-ALBO
15-09-2013, 16:49
... molte hanno tolto o chiuso completamente le rotte, l'ultima sarà la TAP e non per problemi suoi. Anche lei aveva annunciato il giornaliero....

Qui avrei molto da ridire. TAP chiuderà il volo proprio per incapacità di modulare l'operativo a TRN.
Se c'era un volo che poteva funzionare poteva sfruttarlo TAP su Belo Horizonte ma l'operativo del TRN-LIS non consentiva in una delle 2 direzioni, di prendere il volo ma si doveva spendere una notte a LIS (pagata da TAP).
Cara TAP se ti presenti a TRN dicendo che sai che l'operativo fa pietà ma è meglio aprire subito e poi aggiustare gli orari che aspettare e in più di 12 mesi non fai nulla per venire incontro alle esigenze dei pax, di cosa ti lamenti?
A mio avviso TAP ha cannato in pieno.

MikeAlphaTango
15-09-2013, 17:00
vedendo sul sito dell'aeroporto oltre ad aver notato gli A321 LH (perchè?) e la chiusura dell 'aeroporto ho visto diversi voli con destinazioni non del repertorio di torino si sà il motivo?

Tanti 321 perché stamattina causa disinnesco ordigno bellico lo spazio aereo su Torino è stato chiuso fino alle 12, con conseguente annullamento di molti voli e dunque necessità di più posti sui voli successivi (e quindi aerei più grossi). Tra i voli "esotici" c'è CPH di Alitalia che credo sia il volo che porta la Rubbentus in Danimarca per la partita di Champions

Federico
15-09-2013, 17:17
Che Turkish metta il secondo questo e' ancora lontano da vedersi. L'attuale soffre di uno yield spaventosamente basso come pure un lf che tranne agosto e qualche altro periodo e' inguardabile. Turkish ha un costo operativo molto basso rispetto ad altri e un giornaliero a Torino assieme a quello di Genova ed ai 5, dico 5 da Malpensa (cioè che si porta via metà catchment area di Torino), si tiene lontani altri vettori. Queste si chiamano politiche commerciali dissuasive.


Aspetto sempre la fonte (ed eventuale data di inizio) del raddoppio di TK.

Su LaStampa di ieri, sabato 14 settembre 2013, insieme ad un elenco di notizie piuttosto discutibili, in quanto molto allarmistiche della serie "Alitalia abbandona Torino, a richio i voli per Roma e Napoli" citando ancora i voli TRN-SVO/IST/TXL/AMS di Alitalia, appare la seguenta scritta: "Turkish Airlines: con un volo quotidiano (+65% passeggeri) sarà raddoppiato nel 2014", testuali lettere.

Federico
15-09-2013, 17:21
Tra i voli "esotici" c'è CPH di Alitalia che credo sia il volo che porta la Rubbentus in Danimarca per la partita di Champions

Weee! Occhio come parli!! :D :D

dreamfly
15-09-2013, 20:13
Qui avrei molto da ridire. TAP chiuderà il volo proprio per incapacità di modulare l'operativo a TRN.
Se c'era un volo che poteva funzionare poteva sfruttarlo TAP su Belo Horizonte ma l'operativo del TRN-LIS non consentiva in una delle 2 direzioni, di prendere il volo ma si doveva spendere una notte a LIS (pagata da TAP).
Cara TAP se ti presenti a TRN dicendo che sai che l'operativo fa pietà ma è meglio aprire subito e poi aggiustare gli orari che aspettare e in più di 12 mesi non fai nulla per venire incontro alle esigenze dei pax, di cosa ti lamenti?
A mio avviso TAP ha cannato in pieno.

Bene, ora la colpa come in altre occasioni e' della Compagnia che chiude il volo. Ma vi chiedete il perché ciò accade solo a Torino?
Qualche settimana addietro, sarà colpa adesso di Presa Diretta, nel fare un servizio sullo stato di dissesto economico del capoluogo piemontese lo ha definito come la città più povera del Nord.
Citando nel 2013 saranno almeno 6 miliardi di € di mancata erogazione stipendi a causa dello stato di crisi!
Negozi che chiudono, gente sul lastrico, aziende che chiudono.
Caselle in crollo come numero di passeggeri, collegamenti che vengono ridotti o cessati.
Non c'è un vettore courier che trasporti o faccia arrivare le vostre merci quando anni fa avevate UPS e TNT. Ancona ne ha 3, una città più piccola di Torino, la quarta in Italia.
Vi chiedete il perché...e la colpa e' solo delle compagnie. Oppure c'è qualcosa che non va?

dreamfly
15-09-2013, 20:22
Su LaStampa di ieri, sabato 14 settembre 2013, insieme ad un elenco di notizie piuttosto discutibili, in quanto molto allarmistiche della serie "Alitalia abbandona Torino, a richio i voli per Roma e Napoli" citando ancora i voli TRN-SVO/IST/TXL/AMS di Alitalia, appare la seguenta scritta: "Turkish Airlines: con un volo quotidiano (+65% passeggeri) sarà raddoppiato nel 2014", testuali lettere.

Anche quest'anno doveva salire a 10x, fonte sempre la solita, La Stampa.
Ovviamente, come in altre occasioni, mai avverate.
Meno male, che è cresciuto del 65%, però sarebbe necessario fare le pulci e la tara ai numeri.
Basta aggiungere due frequenze passando da 5 a 7 ed il 65% di crescita si è sgonfiato.
Ricordo che in brughiera ad un centinaio di km abbondanti da Caselle, ci sono 5 voli Turkish per il Bosforo!

Federico
15-09-2013, 20:25
Anche quest'anno doveva salire a 10x, fonte sempre la solita, La Stampa.
Ovviamente, come in altre occasioni, mai avverate.
Meno male, che è cresciuto del 65%, però sarebbe necessario fare le pulci e la tara ai numeri.
Basta aggiungere due frequenze passando da 5 a 7 ed il 65% di crescita si è sgonfiato.

Del 10x non avevo mai sentito, veramente. Poi il 65% non so su cosa è basato. Mi avete chiesto una fonte, io ne ho riportata una recente :)

cesare.caldi
15-09-2013, 20:25
Bene, ora la colpa come in altre occasioni e' della Compagnia che chiude il volo. Ma vi chiedete il perché ciò accade solo a Torino?
Qualche settimana addietro, sarà colpa adesso di Presa Diretta, nel fare un servizio sullo stato di dissesto economico del capoluogo piemontese lo ha definito come la città più povera del Nord.
Citando nel 2013 saranno almeno 6 miliardi di € di mancata erogazione stipendi a causa dello stato di crisi!
Negozi che chiudono, gente sul lastrico, aziende che chiudono.
Caselle in crollo come numero di passeggeri, collegamenti che vengono ridotti o cessati.
Non c'è un vettore courier che trasporti o faccia arrivare le vostre merci quando anni fa avevate UPS e TNT. Ancona ne ha 3, una città più piccola di Torino, la quarta in Italia.
Vi chiedete il perché...e la colpa e' solo delle compagnie. Oppure c'è qualcosa che non va?

TAP chiude anche Linate e da fine ottobre concentra tutti i voli a Malpensa, prima TRN e adesso LIN, per me hanno deciso di concentrare tutti i voli del nord ovest in un unico aeroporto dove offrire piu' frequenze e inoltre risparmiano unificando tutto in unico scalo.

dreamfly
15-09-2013, 20:31
Del 10x non avevo mai sentito, veramente. Poi il 65% non so su cosa è basato. Mi avete chiesto una fonte, io ne ho riportata una recente :)

Andando a ritroso su La Stampa di un anno fa e sul BLog dello stesso giornale troverai riferimenti in merito.

Federico
15-09-2013, 20:45
Andando a ritroso su La Stampa di un anno fa e sul BLog dello stesso giornale troverai riferimenti in merito.

Niente da dire sul fatto che scrivono un po' quello che vogliono.. perdono ancora tempo ad attaccare Alitalia, criticandola per aver chiuso le rotte internazionali, ancora la chiamano compagnia di bandiera, quella che da 4 anni è al 100% privata.. figurati..

dreamfly
15-09-2013, 21:35
Niente da dire sul fatto che scrivono un po' quello che vogliono.. perdono ancora tempo ad attaccare Alitalia, criticandola per aver chiuso le rotte internazionali, ancora la chiamano compagnia di bandiera, quella che da 4 anni è al 100% privata.. figurati..

Tutto corretto, Alitalia capitolo privato ha cambiato già 3 CEO e 3 CCO. Da tenere in considerazione che la prima coppia ha lavorato per 3 anni abbondanti e hanno perso in proporzione meno che gli intermedi in 9 e 12 mesi. Il primo CEO ha lasciato il trasporto aereo, il CSO sta in Iberia.
Non è facile questo mondo, drena risorse che più di ogni altro segmento di azienda.
Questo mestiere non è facile si possono perdere soldi a carrette...in una frazione di secondo!
Serve gente del mestiere, non chi svivacchia nel mestiere.
Ogni tanto servirebbe copiare...bene da altri, proprio dai turchi per iniziare...

MikeAlphaTango
16-09-2013, 14:47
Bene, ora la colpa come in altre occasioni e' della Compagnia che chiude il volo. Ma vi chiedete il perché ciò accade solo a Torino?
Qualche settimana addietro, sarà colpa adesso di Presa Diretta, nel fare un servizio sullo stato di dissesto economico del capoluogo piemontese lo ha definito come la città più povera del Nord.
Citando nel 2013 saranno almeno 6 miliardi di € di mancata erogazione stipendi a causa dello stato di crisi!
Negozi che chiudono, gente sul lastrico, aziende che chiudono.
Caselle in crollo come numero di passeggeri, collegamenti che vengono ridotti o cessati.
Non c'è un vettore courier che trasporti o faccia arrivare le vostre merci quando anni fa avevate UPS e TNT. Ancona ne ha 3, una città più piccola di Torino, la quarta in Italia.
Vi chiedete il perché...e la colpa e' solo delle compagnie. Oppure c'è qualcosa che non va?

Quello che scrivi è solo in parte vero.

Sicuramente la crisi colpisce più duro a Torino che da altre parti, ma non basta questo per giustificare il disimpegno sull'aeroporto. Bisognerebbe sapere come e in che modo la crisi ha ridotto il numero di torinesi che viaggiano. E il dato di TRN non è affatto esaustivo, perché sappiamo bene che una buona fetta di torinesi parte da MXP. E non parte da MXP perché ama l'A4 o perché trovi gli arredi dei terminal varesotti di proprio gradimento. Parte da lì perché lì i voli costano meno. E allora mi viene in mente che forse se i soldi si riducono non si riduce solo la gente che viaggia, ma probabilmente aumenta la gente che vuole viaggiare volendo spendere di meno. Morale, è possibile che una parte dei passeggeri che TRN ha perso non abbia tout court evitato di partire ma si siano rivolti ad altri lidi dove partire costa meno? Probabilmente sì. Questo vuol dire che a maggior ragione lo scalo avrebbe avuto bisogno di un'offerta low-cost che però non ha.

Qui poi parte il refrain "avete MXP a 150 km e nessuno vuole investire su 2 scali così vicini". Sì, è vero. Ma se anche quando qualcuno timidamente bussa alla tua porta tu non apri dicendo che in quel momento hai altro da fare, diciamo che non invogli ad investire su di te. Sono uno di quelli che non ritiene V7 la panacea per tutti i mali dell'aeroporto torinese, ma credo che un accordo per una base si potrebbe trovare, specie se si punta su determinate rotte dove il traffico, anche se diminuito, c'è e ci sarà sempre, in particolare le rotte verso il sud italia: PMO, NAP, SUF, REG.

Non basta neanche dire che la crisi colpisce duro a Torino più che altrove a giustificare l'immobilismo di SAGAT. Specie in una città come Torino che sta subendo una profonda e difficile riconversione parziale diretta a divenire un centro che accoglie turisti, eventi, etc. Torino non è Roma, Venezia o Milano, ma tra "Negozi che chiudono, gente sul lastrico, aziende che chiudono" è una città che registra sempre più presenze turistiche e dove per esempio la via principale dello shopping conoscerà questo autunno un numero di aperture di nuovi negozi mai visto prima. Una città il cui aeroporto dovrebbe anche ragionare sui flussi incoming e non solo pensare a dove possono andare i propri abitanti.

Se poi diamo un'occhiata ai collegamenti che vengono chiusi questi sono essenzialmente dovuti a tagli AZ, considerando la fine del LIS come la fine di un prodotto che avrebbe fallito anche nella più florida delle città. Amen, non per questo si deve cantare il de profundis di uno scalo.

Il frutto del calo di pax a TRN è merito dell'immobilismo e incapacità del management aeroportuale ad affrontare la situazione attuale con un minimo di vivacità e con una mentalità che affronti i problemi prima che questi si manifestino con la loro faccia più tragica. DJW aveva, tra mille difficoltà, cominciato a lavorare su determinati aspetti, l'attuale AD, per quanto si vede, non è ancora pervenuto...

Il discorso sui courier invece è sostanzialmente dovuto all'organizzazione di questi che, in questo caso giustamente, hanno preferito accentare tutto a MXP. Ancona avrà anche 3 vettori, ma la città dorica non ha MXP a 150 km (in questo caso la giustificazione ci sta tutta)

dreamfly
16-09-2013, 19:52
Quello che scrivi è solo in parte vero.

Sicuramente la crisi colpisce più duro a Torino che da altre parti, ma non basta questo per giustificare il disimpegno sull'aeroporto. Bisognerebbe sapere come e in che modo la crisi ha ridotto il numero di torinesi che viaggiano. E il dato di TRN non è affatto esaustivo, perché sappiamo bene che una buona fetta di torinesi parte da MXP. E non parte da MXP perché ama l'A4 o perché trovi gli arredi dei terminal varesotti di proprio gradimento. Parte da lì perché lì i voli costano meno. E allora mi viene in mente che forse se i soldi si riducono non si riduce solo la gente che viaggia, ma probabilmente aumenta la gente che vuole viaggiare volendo spendere di meno. Morale, è possibile che una parte dei passeggeri che TRN ha perso non abbia tout court evitato di partire ma si siano rivolti ad altri lidi dove partire costa meno? Probabilmente sì. Questo vuol dire che a maggior ragione lo scalo avrebbe avuto bisogno di un'offerta low-cost che però non ha.

Qui poi parte il refrain "avete MXP a 150 km e nessuno vuole investire su 2 scali così vicini". Sì, è vero. Ma se anche quando qualcuno timidamente bussa alla tua porta tu non apri dicendo che in quel momento hai altro da fare, diciamo che non invogli ad investire su di te. Sono uno di quelli che non ritiene V7 la panacea per tutti i mali dell'aeroporto torinese, ma credo che un accordo per una base si potrebbe trovare, specie se si punta su determinate rotte dove il traffico, anche se diminuito, c'è e ci sarà sempre, in particolare le rotte verso il sud italia: PMO, NAP, SUF, REG.

Non basta neanche dire che la crisi colpisce duro a Torino più che altrove a giustificare l'immobilismo di SAGAT. Specie in una città come Torino che sta subendo una profonda e difficile riconversione parziale diretta a divenire un centro che accoglie turisti, eventi, etc. Torino non è Roma, Venezia o Milano, ma tra "Negozi che chiudono, gente sul lastrico, aziende che chiudono" è una città che registra sempre più presenze turistiche e dove per esempio la via principale dello shopping conoscerà questo autunno un numero di aperture di nuovi negozi mai visto prima. Una città il cui aeroporto dovrebbe anche ragionare sui flussi incoming e non solo pensare a dove possono andare i propri abitanti.

Se poi diamo un'occhiata ai collegamenti che vengono chiusi questi sono essenzialmente dovuti a tagli AZ, considerando la fine del LIS come la fine di un prodotto che avrebbe fallito anche nella più florida delle città. Amen, non per questo si deve cantare il de profundis di uno scalo.

Il frutto del calo di pax a TRN è merito dell'immobilismo e incapacità del management aeroportuale ad affrontare la situazione attuale con un minimo di vivacità e con una mentalità che affronti i problemi prima che questi si manifestino con la loro faccia più tragica. DJW aveva, tra mille difficoltà, cominciato a lavorare su determinati aspetti, l'attuale AD, per quanto si vede, non è ancora pervenuto...

Il discorso sui courier invece è sostanzialmente dovuto all'organizzazione di questi che, in questo caso giustamente, hanno preferito accentare tutto a MXP. Ancona avrà anche 3 vettori, ma la città dorica non ha MXP a 150 km (in questo caso la giustificazione ci sta tutta)

Quindi da quel che leggo hai ragione tu!
Buona fortuna e auguri per Caselle.
Io mi sbaglierò, ma con le tue tesi si va non tanto avanti.

Ps: a Mxp come courier c'è solo Fedex ed è praticamente l'ultimo player.
TNT e' a Linate e DHL/UPS a Bergamo.
Se per te Ancona e' piccola con tre courier li vicino c'è anche Bologna e Venezia. Entrambe con tre courier.
Se ciò tanto mi fa tanto, siete a livello di Pisa quando aveva DHL, chiuso perché insostenibile.
Anzi TNT ha la sede per l'Italia vicino a Torino. Ma a quanto pare del suo bacino non gli importa nulla.

MikeAlphaTango
16-09-2013, 21:50
Quindi da quel che leggo hai ragioondane tu!
Buona fortuna e auguri per Caselle.
Io mi sbaglierò, ma con le tue tesi si va non tanto avanti

Non è questione di andare avanti o indietro, è questione di ragionare sulla situazione attuale e sulle possibili vie d'uscita.
Da quello che scrivi dovremmo rassegnarsi alla situazione attuale, coprirci il capo di ceneri e gettarci poi nel Po.

Sei pronto per spedire il cv in Sagat, la lunghezza d'onda è quella....

top6a
16-09-2013, 22:43
dreamfly le tue disamine sono realisticamente ineccepibili: ora la domanda è, "che si fa"? si prende atto di una situazione senza via di uscita e senza ritorno e si chiude l'aeroporto? o si vivacchia con quel che c'è? perchè stante tutte le cose vere che scrivi, qui la cosa è che arriva Volotea e gli si annula la conferenza stampa di presentazione e non si fa nemmeno un po' di battage pubblicitario al volo (un banner, qualche cartello sui tram....); c'è TK che fa il "io vorrei-non vorrei-ma se vuoi" e nessuno li pungola a lanciarsi...ci sono i polacchi che portano sciatori e quasi ci si vergogna....vien da ipotizzare che qualcuno sia pagato per farla chiudere per davvero questa baracca....

dreamfly
17-09-2013, 06:58
Non è questione di andare avanti o indietro, è questione di ragionare sulla situazione attuale e sulle possibili vie d'uscita.
Da quello che scrivi dovremmo rassegnarsi alla situazione attuale, coprirci il capo di ceneri e gettarci poi nel Po.

Sei pronto per spedire il cv in Sagat, la lunghezza d'onda è quella....

È assolutamente fuori da ogni discussione che vi sia un minimo barlume di inviare un cv alla Sagat.
Il lavoro che ho lo gestisco io è quindi per il momento anche se la revenue fosse minore mi garantisce migliori soddisfazioni.
Penso che tu non abbia, se non la per la passione, le minime conoscenze per gestire un problema del genere.
Semplicemente la soluzione più vitale e' è sarebbe non avere Malpensa come competitor.
Ma visto che sarà difficile eliminarlo sarà opportuno che voi piemontesi o meglio torinesi facciate meno chiacchiere, meno piagnistei e più fatti. Mi spiego, se l'automotive oramai non risiede più a Torino per volontà del suo AD è degli azionisti. Cosa che ha messo in crisi anche tutta la supply chain, di conseguenza ridimensionata o scomparsa.
Cercatevi un nuovo filone di business industriale, cioè idee nuove.
Dimenticatevi i servizi o turismo, perché seppur dignitosa Torino e zone limitrofe e' seppur una seconda o terza scelta.
Alle compagnie aeree, cioè chi investe soldoni che sul mercato oggi latitano per certi versi delle promesse non importa nulla. Servono fatti. Già ad esempio siete stati scottati da Torino 2006, una valanga di soldi arrivati, volati sul territorio. L'arrivo di compagnie aeree in cerca di spartirai la torta degli incentivi dati a pioggia e poi terminato tutto..,fine, ritornati come prima, se non peggio.
Ritornando a fare un analisi per l'ennesima volta oltre alla città e i dintorni la catchment area offre cosa: montagne che non producono quanto una pianura. Tra l'altro l'industria turistica di quei comprensori e' molto arretrata, inclusa la Vallee.
Se a Verona in estate, complici montagna e laghi arrivano frotte di voli. A Torino non arriva nulla. Perché di ciò. Farsi un esame di coscienza, please.
Come vedi qui ci sono considerazioni e fatti. Tirarsi su le maniche e' quello che serve a Torino, oggi per un forse domani migliore e più radioso. Poi ci vuole una mentalita turistica sia negli operatori, che nella gente. tutti devono avere la stessa visione di fare accoglienza seppur minima. c'e questo? siete capaci di essere gioviali come un romagnolo ad esempio? non mi pare, in quanto levare dalla bocca una battuta ad un torinese si impiega 10 volte di piu che ad un toscano, p un napoletano. Sgombrate il pensiero da turismo e altre cose collaterali. I player sono tanti e come diceva un operatore..."ci sono più spiagge nel mondo o turisti che le possano utilizzare??". A te la risposta.

dreamfly
17-09-2013, 07:47
dreamfly le tue disamine sono realisticamente ineccepibili: ora la domanda è, "che si fa"? si prende atto di una situazione senza via di uscita e senza ritorno e si chiude l'aeroporto? o si vivacchia con quel che c'è? perchè stante tutte le cose vere che scrivi, qui la cosa è che arriva Volotea e gli si annula la conferenza stampa di presentazione e non si fa nemmeno un po' di battage pubblicitario al volo (un banner, qualche cartello sui tram....); c'è TK che fa il "io vorrei-non vorrei-ma se vuoi" e nessuno li pungola a lanciarsi...ci sono i polacchi che portano sciatori e quasi ci si vergogna....vien da ipotizzare che qualcuno sia pagato per farla chiudere per davvero questa baracca....

Corretto quel che scrivi a differenza, con rispetto lo scrivo di MAT. La cosa di Volotea, cioè una conferenza stampa perché il grissino non c'era, io mi sarei strafregato di lui! Se a Roma o Venezia aspettano il sindaco di turno non ne farebbero mai. Cosa vergognosa ciò che è accaduto. Non solo in rispetto di Carlos Munoz, persona pratica e flessibile, con il quale ci si parla bene. A differenza di questi ossequi politici di bassa lega. Non c'è il sindaco, si fa lo stesso.
Non tanto per il fatto che a baratto di qualche incentivo chi rischia economicamente e' proprio Volotea. Torino e' scivolata sulla classica buccia di banana!
Che si fa'? Con Malpensa vicino l'attrattivita' e' bassa. Da non dimenticare che ai tempi d'oro della Fiat quando occupava nel 1970 almeno 200mila persone più l'indotto, il Malpensa era un lumicino e giustamente per il suo valore economico visto che l'alter aego era Linate, Caselle era operoso di passeggeri e voli, tra i primi ad avere Air France, Lufthansa, BEA (l'allora BA per i più giovani). Allora c'erano i soldi, il trade, quindi le first. Oggi spazzato via per buona parte ovviamente se gli yield calano, e' normale che sia ancor più raro che vi siano aerolinee interessate visto che con i cieli liberi altri sono più attraenti e passano sopra ai più deboli. Malpensa e' cresciuto anche se oggi è' in decadenza, diciamo in regressione visto il -5,9 ad agosto. Ma è comunque pieno di voli, che drenano sempre lentamente ed inesorabilmente.
Ancora che fare...dura da dirsi, cercare di stringere i denti e aprirsi mentalmente. Non è il mercato che oggi va a Torino, ma Torino deve adattarsi a quel che c'è. Con un andamento, specie sulle statistiche passeggeri in calo costante. Sicuramente pero' non sarà facile..sono indicatori ben tenuti in considerazione dagli analisti dei vettori.
Sintomo lo è quando Ryanair ha presentato il conto per la base, mi sembra 50 milioni di €. In giro c'è chi ha pagato molto meno, questione di appeal!?sagat però deve camminare con le sue gambe e non aspettare chi negli enti pubblici contribuisce visto che i soldi sono sempre meno!! Investimenti pianificati a budget, sostenibili con le possibili entrate dal non aviation...questa e' la ricetta.

MikeAlphaTango
17-09-2013, 10:56
È assolutamente fuori da ogni discussione che vi sia un minimo barlume di inviare un cv alla Sagat.
Il lavoro che ho lo gestisco io è quindi per il momento anche se la revenue fosse minore mi garantisce migliori soddisfazioni.
Penso che tu non abbia, se non la per la passione, le minime conoscenze per gestire un problema del genere.
Semplicemente la soluzione più vitale e' è sarebbe non avere Malpensa come competitor.
Ma visto che sarà difficile eliminarlo sarà opportuno che voi piemontesi o meglio torinesi facciate meno chiacchiere, meno piagnistei e più fatti. Mi spiego, se l'automotive oramai non risiede più a Torino per volontà del suo AD è degli azionisti. Cosa che ha messo in crisi anche tutta la supply chain, di conseguenza ridimensionata o scomparsa.
Cercatevi un nuovo filone di business industriale, cioè idee nuove.
Dimenticatevi i servizi o turismo, perché seppur dignitosa Torino e zone limitrofe e' seppur una seconda o terza scelta.
Alle compagnie aeree, cioè chi investe soldoni che sul mercato oggi latitano per certi versi delle promesse non importa nulla. Servono fatti. Già ad esempio siete stati scottati da Torino 2006, una valanga di soldi arrivati, volati sul territorio. L'arrivo di compagnie aeree in cerca di spartirai la torta degli incentivi dati a pioggia e poi terminato tutto..,fine, ritornati come prima, se non peggio.
Ritornando a fare un analisi per l'ennesima volta oltre alla città e i dintorni la catchment area offre cosa: montagne che non producono quanto una pianura. Tra l'altro l'industria turistica di quei comprensori e' molto arretrata, inclusa la Vallee.
Se a Verona in estate, complici montagna e laghi arrivano frotte di voli. A Torino non arriva nulla. Perché di ciò. Farsi un esame di coscienza, please.
Come vedi qui ci sono considerazioni e fatti. Tirarsi su le maniche e' quello che serve a Torino, oggi per un forse domani migliore e più radioso. Poi ci vuole una mentalita turistica sia negli operatori, che nella gente. tutti devono avere la stessa visione di fare accoglienza seppur minima. c'e questo? siete capaci di essere gioviali come un romagnolo ad esempio? non mi pare, in quanto levare dalla bocca una battuta ad un torinese si impiega 10 volte di piu che ad un toscano, p un napoletano. Sgombrate il pensiero da turismo e altre cose collaterali. I player sono tanti e come diceva un operatore..."ci sono più spiagge nel mondo o turisti che le possano utilizzare??". A te la risposta.

Quello che scrivi è in parte corretto, in parte impreciso, in parte sbagliato.
Il punto della questione è che però sembri non aver capito bene il nocciolo della questione (per questo ti invitavo a spedire il cv a Sagat, perché anche la lunghezza d’onda in palazzina pare essere questa ;)).

Qui non si sta parlando si come risollevare una città dalla crisi in cui si trova. Per carità, è un tema interessante e condivido molte delle cose cha hai scritto (anche se ritroviamo il tipico luogo comune di Torino “città grigia e triste” che tira sempre fuori chi non conosce affatto al città), ma il punto è un altro: preso atto di tutto ciò, in che modo l’aeroporto si può risollevare?
Non credo che l’AD di un aeroporto possa semplicemente allargare le braccia e dire “che volete, c’è la crisi!” senza muovere un dito. Dovrebbe cercare di tirarsi su le maniche e darsi da fare. Come? Per esempio cercando di recuperare i 300mila passeggeri che CUF le sottrae ogni anno, per esempio a fronte della ritirata di AZ cercare di trovare un valido sostituto.
Poi non è detto che le cose che si cerca di fare portino a risultati, ma almeno si potrebbe cercare di farle. Se invece rimembriamo i bei tempi degli anni ’70, “quando Fiat occupava almeno 200mila persone più l'indotto e il Malpensa era un lumicino” non si va da nessuna parte (tanto vale rimembrare i gloriosi giorni di Carlo Alberto o di Torino capitale).
Che poi sia necessaria un’azione congiunta insieme agli enti locali e ai soggetti che operano sul territorio siamo tutti d’accordo e anche questo potrebbe fare chi gestisce un aeroporto (DJW aveva cominciato a percorrere questa strada), ma qualcuno si dovrebbe dare una mossa. Lo stato di letargia in cui si dibatte TRN, la nostalgia per i bei tempi che furono, lo scaricare sempre su altri le cause della situazione in cui si trova non ci portano molto lontano….

Anche una discussione come quella che stiamo portando avanti qui può avere magari i propri frutti, se fatta da due soggetti che abbiano un peso maggiore del nostro nella gestione dello scalo, ma l'impressione che sia è che non vi sia nessuna discussione, ma che anzi tutti parlino sottovoce per non svegliare chi dorme...

dreamfly
17-09-2013, 20:20
Ora la situazione CUF, potrebbe essere avviata sullo stesso binario che a Forlì ha portato alla liquidazione e poi fallimento. Forse fra qualche anno leggeremo...
Il capitolo similare Verona-Brescia forse si risolverà al più o meno Rimini.
Io, onestamente a Torino non trovo una soluzione, forse arriverà qualche frequenza in più alla Turkish, se loro vorranno mangiare il traffico per l'Oriente a Lufthansa. Potrebbe essere un trasferimento di volumi cosa in parte accaduta a Venezia e Bologna. C'è poi da dire che il servizio di Turkish anche in Y e' superiore a quello di Lh senza ombra di dubbio.
Altre cose non ne vedo, anche perché su Torino c'è un problema di yield, dicasi stessa cosa per BA.
Problema Sagat head Office? Se non smuove le cose il nuovo AD?!Il precedente, non giudico, non lo conosco, mi sono arrivate voci contrastanti sulle due capacità, tendenti al negativo più che al positivo. In giro c'è tanta gente che sembra dare positive impressioni..in Italia nei soliti posti spesso ci sono quelli buoni a vendersi a chiacchiere. Poi dopo il fumo non si vede l'arrosto.
Altri sempre per l'head Office mi hanno sempre parlato bene della redditività, almeno in quello erano buoni.

MikeAlphaTango
20-09-2013, 16:05
Il presidente di flyTorino (http://www.flytorino.it), ha rilasciato un'intervista a La Repubblica sullo scalo, sulle sue necessità e sul rapporto con Alitalia: http://torino.repubblica.it/cronaca/2013/09/20/news/valentino_magazz_smettiamo_di_inseguire_il_mito_al italia_bologna_l_ha_fatto_e_adesso_ha_pi_voli-66965250/

DANYFI80
22-09-2013, 00:00
Faccio solo un piccolo paragone, sperando di non offendere nessuno. Questi i pax trasportati nel mese di Luglio 2013:

TORINO: 285.000

BRINDISI: 223.000
TRAPANI: 225.000
TREVISO: 223.000

Personalmente trovo assurdo che Torino abbia un traffico simile a quello dei tre aeroporti citati, considerando che si tratta di tutti scali secondari (BDS -> BRI, TPS ->PMO, TSF-> VCE) e che Torino è un capoluogo di Regione con 900.000 abitanti.
C'è qualcosa che non và.....

Federico
22-09-2013, 00:52
Che cos'abbia Torino (e che non ha Milano) è inutile spiegarlo a Malpensante, evidentemente un po' a corto di bagaglio storico....

A quale intervento ti riferisci?

Angelo
22-09-2013, 09:23
Era un intervento sulle attrattive turistiche di Milano rispetto a quelle di Torino, ora sparito.


A quale intervento ti riferisci?

I-ALBO
23-09-2013, 01:21
Bene, ora la colpa come in altre occasioni e' della Compagnia che chiude il volo. Ma vi chiedete il perché ciò accade solo a Torino?
Qualche settimana addietro, sarà colpa adesso di Presa Diretta, nel fare un servizio sullo stato di dissesto economico del capoluogo piemontese lo ha definito come la città più povera del Nord.
..........
Caselle in crollo come numero di passeggeri, collegamenti che vengono ridotti o cessati.
.......
Vi chiedete il perché...e la colpa e' solo delle compagnie. Oppure c'è qualcosa che non va?

Carissimo, vedo che pane e polemica a casa tua non manca mai.
1) Ciò che ho scritto è ciò che TAP Portugal ha detto presentandosi a Torino, non me lo invento e l'hanno sentito parecchie persone alla conferenza stamapa. Tu c'eri?
2) Lavoro per un'azienda che ha forti interessi in Brasile e TAP Portugal ha stipulato accordi ed offerte per "rubare" i pax di questa azienda ad altre compagnie (LH), ma praticamente nessuno la sceglie perchè non si ha voglia di passare una notte a LIS, anche se a spese di TAP, perchè quando vai in trasferta o devi lavorare e hai necessità di arrivare in tempi brevi, o vuoi tornare a casa senza metterci 30 ore. Quindi clamoroso buco nell'acqua di TAP Portugal a Torino che ha introdotto e mantenuto orari e incompatibili con una delle poche rotte long haul che potevano funzionare.
3) Ho occhi ed orecchie per vedere cosa accade nella città in cui vivo e gli stessi mi hanno permesso di vedere, non più di 45 giorni fa, che Lisbona è messa TREMENDAMENTE peggio di Torino.
4) La situazione finanziaria di TAP Portugal è diciamo pessima, in Italia chiude non solo TRN ma anche LIN e si sposta a MXP, a metà strada, cercando di salvare il salvabile e far finta di essere appetibile anche al bacino di Torino. Anche a LIN gli orari erano pessimi? O forse cercano di concentrarsi su uno scalo per cercare di limitare le perdite ed avere un'offerta decente?
5) TAP Portugal ha operato i primi 70 / 90 giorni a Torino in maniera pessima con ritardi clamorosi, accorpamenti di voli con scali intermedi a BLQ o MXP e con aerei "bianconi" e recuperati in giro alla benemeglio, diciamo un biglietto di visita pessimo per chi non la conoscevache non ha certo invogliato a considerarla nel paniere dei vettori da scegliere per una trasferta o per le proprie vacanze in Brasile.
6) Per esperienza personale TAP viaggia spesso e volentieri in ritardo, il personale a bordo e skaz*ato (vedi punto 4) e ha annunciato da prima dell'estate che avrebbe chiuso il volo ergo a Torino chi la conosce la evita tanto non sarà un vettore utile in futuro.....io consapevole di tutto l'ho presa ad agosto per volare da LIS a 75€ prenotando a metà luglio(volo full).
7) non ho menzionato il cargo ma dato che lo citi in risposta al mio intervento ti faccio notare 2 cose. La prima è che i moduli della ISS o i cygnus non viaggiano con UPS o TNT ma con aerei di altra stazza, e la seconda e che sempre l'azienda per cui lavoro, quando ha bisogno di spedire materiale in giro per il mondo usa il cargo degli aerei di linea o chiama qualche bel 747.

Il mio intervento non era sui massimi sistemi a TRN ma focalizzato su TAP Portugal e alla luce di quanto ho scritto TAP Portugal ha fatto il passo più lungo della gamba aprendo un collegamento con orari sballati spacciandolo per feeder quando feeder non era. TAP ha cannato.

goafan
23-09-2013, 20:11
Aeroporti: Cota, spero da cda Sagat nuove strategie per Torino Caselle

Torino, 23 set. - (Adnkronos) - Domani avra' luogo il cda di Sagat (societa' che gestisce aeroporto di Torino-Caselle, ndr) , dal quale spero scaturiscano le nuove strategie d'azione dello scalo torinese". Cosi' il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, che aggiunge: "la questione Alitalia e' un tema delicato su cui tutti sono al lavoro, ma che in realta' non riguarda soltanto Torino , bensi' il rapporto che la compagnia aerea ha con tutti gli scali del Paese".

"Con l'assessore ai Trasporti Barbara Bonino siamo in costante contatto coi vertici Sagat e siamo fiduciosi sul lavoro che si sta portando avanti", conclude il governatore del Piemonte.

CIAO
_goa

Michele-TRN
23-09-2013, 21:16
(ANSA) - TORINO, 23 SET - «Se Sagat ha soldi da investire per trattenere Alitalia a Caselle faccia una gara tra gli operatori»: lo chiede il parlamentare Pd Stefano Esposito, commentando la risposta a una interrogazione sul disimpegno di Alitalia oggi in Comune nella quale è stato comunicato che ci sarebbe una trattativa in corso tra Sagat e Alitalia. «Trovo questa trattativa molto discutibile - dice Esposito - Torino è una grande città che non merita questo trattamento, e se Sagat ha soldi da investire sarebbe meglio che facesse una gara tra gli operatori e li investisse con chi garantirà il miglior servizio. La trasparenza è elemento fondamentale dell'agire, sia delle istituzioni, sia delle imprese che gestiscono un bene pubblico come l'aeroporto.

alex
27-10-2013, 14:15
il 25/7 sul blog de la stampa "allacciate le cinture" era apparsa la notizia del ripensamento di air france del quarto volo da TRN verso CDG delle 16.05 operato da ER4; dal sito della compagnia francese appaiono però solo tre daily,come mai?

cesare.caldi
27-10-2013, 14:21
il 25/7 sul blog de la stampa "allacciate le cinture" era apparsa la notizia del ripensamento di air france del quarto volo da TRN verso CDG delle 16.05 operato da ER4; dal sito della compagnia francese appaiono però solo tre daily,come mai?

Air France ha tagliato diverse frequenze nella winter da molti aeroporti italiani verso CDG, probabilmente rientra anche Torino.

alex
27-10-2013, 14:24
la cancellazione era stata fatta ma la frequenza successivamente è stata ripristinata

Michele-TRN
27-10-2013, 15:01
Il volo delle 16:05 era stato soppreso ma è ripristinato, ed è regolarmente in vendita, tra l'altro finalmente con tariffe one-way decenti.

Questo è quello che vedo sul sito AF in una data a caso a metà novembre:
AF1503 07:25 Torino 09:00 Parigi (CDG) 01h35 CityJet
AF1103 10:20 Torino 11:50 Parigi (CDG) 01h30 HOP REGIONAL
AF1703 16:05 Torino 17:30 Parigi (CDG) 01h25 HOP REGIONAL
AF1203 18:00 Torino 19:35 Parigi (CDG) 01h35 CityJet

alex
27-10-2013, 15:15
grazie
facendo una ricerca per i primi di novembre appaiono solo 3 voli

cesare.caldi
27-10-2013, 19:09
grazie
facendo una ricerca per i primi di novembre appaiono solo 3 voli

Non hai per caso scelto una data del ponte? In questo caso qualche volo potrebbe essere esaurito

silvano acy
27-10-2013, 20:50
grazie
facendo una ricerca per i primi di novembre appaiono solo 3 voli

Nei periodi di scarso traffico e di festività, oppure per ragioni operative (vacanze del personale), AF sovente riduce le frequenze. Per esempio questa settimana ci saranno solo tre voli al giorno e sabato 2 novembre addirittura un solo volo. Una ulteriore riduzione ci sarà intorno all'11 novembre (festivo in Francia). Successivamente l'operativo ritorna normale a 4 daily.

cesare.caldi
28-10-2013, 00:39
Nei periodi di scarso traffico e di festività, oppure per ragioni operative (vacanze del personale), AF sovente riduce le frequenze. Per esempio questa settimana ci saranno solo tre voli al giorno e sabato 2 novembre addirittura un solo volo. Una ulteriore riduzione ci sarà intorno all'11 novembre (festivo in Francia). Successivamente l'operativo ritorna normale a 4 daily.

Non capisco molto questa politica, feste e ponti sono i periodi piu' trafficati anche per il lungo raggio e se riduci voli per Parigi vuole dire avere meno possiblità di transiti e connessioni piu' lunghe.

silvano acy
28-10-2013, 10:10
Non capisco molto questa politica, feste e ponti sono i periodi piu' trafficati anche per il lungo raggio e se riduci voli per Parigi vuole dire avere meno possiblità di transiti e connessioni piu' lunghe.

Effettivamente è strano, però è quel che hanno sempre fatto. Mi pare che lo facciano anche da altri aeroporti (come, per esempio da BLQ, meno da FCO e LIN). Avranno i loro motivi.
Può anche darsi che siano costretti a farlo a causa delle vacanze del personale. In Francia con le vacanze non si scherza!

Michele-TRN
28-10-2013, 11:03
TRN per AF (e non solo, stesso film per YW su MAD o SN su BRU) è ormai uno scalo prevalentemente legato al traffico business: AF mantiene 4 rotazioni giornaliere con aerei sempre più piccoli, mantenendo buone combinazioni per le coincidenze, ma con un numero di posti che di fatto impedisce di avere un pricing allettante per l'utenza leisure. Pertanto, quando si arriva in corrispondenza di ponti e festività (incluse le ferie estive), col calo del traffico business i voli vengono segati, ed i passeggeri torinesi che viaggiano specialmente sul LR vengono dirottati sui voli in partenza dagli scali milanesi.

MikeAlphaTango
28-10-2013, 11:59
In compenso viaggiano pieni i TGV per Parigi con SNCF pronta ad aggiungere una quarta corsa giornaliera. 5h40 tra Torino e Parigi, con tariffe molto convenienti se si acquista con buon anticipo, rendono l'aereo difficilmente concorrenziale con il treno per chi viaggia p2p per turismo.

dreamfly
28-10-2013, 12:21
Non capisco molto questa politica, feste e ponti sono i periodi piu' trafficati anche per il lungo raggio e se riduci voli per Parigi vuole dire avere meno possiblità di transiti e connessioni piu' lunghe.

Quando, dopo anni, inizierai a capire che i soldi si fanno con yield elevati. Nei giorni dove non c'è business è difficile farli!! Quindi si riduce, hai mai guardato quanto costa il fuel oggi...?? Quando ci avrai guardato, capirai che gli aerei è meglio lasciarli fermi piuttosto che farli volare in perdita.

silvano acy
28-10-2013, 23:53
Simulando un A/R TRN-CDG con partenze il 1 oppure il 2 novembre e ritorno il 3 oppure il 4 novembre si trovano prezzi che vanno da un minimo 580€ fino a un massimo di 799€

O si trovano turisti di lusso oppure i posti restano vuoti.

W lo yield!

flapane
29-10-2013, 00:00
A NAP da 539 a 1010eur, per AF. Non capisco perchè stupirsi, dato il poco anticipo e le date, probabilmente mi preoccuperei se tentassero di svenderli. E'lo stesso discorso di chi compra un intercontinentale pochissimi giorni prima (pagando anche per chi compra con mesi di anticipo, con una classe tariffaria scontatissima): c'è sempre qualcuno disposto a spendere, buon per lui.

silvano acy
29-10-2013, 11:14
A NAP da 539 a 1010eur, per AF. Non capisco perchè stupirsi, dato il poco anticipo e le date, probabilmente mi preoccuperei se tentassero di svenderli. E'lo stesso discorso di chi compra un intercontinentale pochissimi giorni prima (pagando anche per chi compra con mesi di anticipo, con una classe tariffaria scontatissima): c'è sempre qualcuno disposto a spendere, buon per lui.

Mi stupisco che ci sia qualcuno disposto a spendere queste cifre per un PTP Torino-Parigi, quando esistono molte alternative. Napoli-Parigi è già molto più lontano e mi pare ci siano meno alternative comode, ancora di più se parliamo dell'intercontinentale.
Sarei curioso di sapere se all'ultimissimo minuto le abbassano o se preferiscono lasciare i posti vuoti.

flapane
29-10-2013, 11:26
Non so su TRN e non so a quali alternative ti riferisci, ma chi vuole risparmiare può volare su NAP con TO ed U2 da ORY, oppure U2 da CDG. AF avrà fatto i suoi conti, in fondo del LF gliene frega relativamente.

Sent from my T-Mobile Vibrant using Tapatalk

silvano acy
29-10-2013, 12:03
[QUOTE=flapane;11064]Non so su TRN e non so a quali alternative ti riferisci, ma chi vuole risparmiare può volare su NAP con TO ed U2 da ORY, oppure U2 da CDG. AF avrà fatto i suoi conti, in fondo del LF gliene frega relativamente.


Le alternative a cui mi riferisco sono il TGV (ce ne sono tre al giorno da Torino con un tempo di percorrenza da città a città appena superiore all'aereo. Con l'aereo si risparmiano meno di due ore). Pare che vogliano aggiungere una quarta frequenza.
C'è MXP con EZY e LIN con AF/AZ che però, a mio parere non sono competitivi a livello di tempi di percorrenza e di costo con il TGV.
Inoltre c'è l'automobile (ci vogliono circa 7-8 ore).
Alcune agenzie propongono viaggi regolari per gruppi in autobus.
Sono d'accordo sul fatto che AF avrà fatto i suoi conti e se fa così avrà i suoi motivi.

alex
07-12-2013, 10:40
Volevo chiedervi come mai dal sito dell'aeroporto manca l'ultimo volo serale di LH da Francoforte sia di oggi che di domani

E anche come mai nelle ultime settimane anche se solo per un giorno il volo per Istanbul non viene operato

cesare.caldi
07-12-2013, 11:38
Volevo chiedervi come mai dal sito dell'aeroporto manca l'ultimo volo serale di LH da Francoforte sia di oggi che di domani

E anche come mai nelle ultime settimane anche se solo per un giorno il volo per Istanbul non viene operato

FRA potrebbe essere legato alla tempesta nel nord europa in questi giorni? IST penso potrebbero essere delle cancellazioni spot di singoli voli in un periodo morto di bassa stagione

silvano acy
08-12-2013, 14:06
Volevo chiedervi come mai dal sito dell'aeroporto manca l'ultimo volo serale di LH da Francoforte sia di oggi che di domani

E anche come mai nelle ultime settimane anche se solo per un giorno il volo per Istanbul non viene operato

Mi pare che LH abbia drasticamente ridotto le frequenze dall'Italia a FRA oggi. Non mi pare che abbiano fatto la stressa cosa per gli altri paesi europei.

Per quanto riguarda IST, viene annullato di tanto in tanto, penso a causa di bassa frequentazione.

alex
08-12-2013, 21:42
per la giornata di martedi i voli per FRA sono programmati regolarmente con il night stop quindi nessuna riduzione....

silvano acy
08-12-2013, 23:03
per la giornata di martedi i voli per FRA sono programmati regolarmente con il night stop quindi nessuna riduzione....

Forse mi sono spiegato male. Intendevo dire che OGGI ci sono state riduzioni di tutti I voli LH Italia-FRA. Da domani tutto torna regolare, salvo naturalmente, che I voli che non sono arrivati questa sera, ovviamente non ripartiranno domani mattina. Questa riduzione apparentemente non c'e' stata negli altri Paesi europei. Non ne so la ragione.

Paolins92
09-12-2013, 13:57
Forse mi sono spiegato male. Intendevo dire che OGGI ci sono state riduzioni di tutti I voli LH Italia-FRA. Da domani tutto torna regolare, salvo naturalmente, che I voli che non sono arrivati questa sera, ovviamente non ripartiranno domani mattina. Questa riduzione apparentemente non c'e' stata negli altri Paesi europei. Non ne so la ragione.

è dovuta alla festa dell'immacolata. LH ha l'abitudine di ridurre le frequenze nei giorni di festa.

MikeAlphaTango
21-01-2014, 10:56
Vi posto un interessante intervista all'AD di Sagat apparsa oggi sul blog "Allacciate le cinture" su La Stampa (http://www.lastampa.it/2014/01/21/blogs/allacciate-le-cinture/barbieri-molte-novit-da-ryanair-quando-arriveranno-i-nuovi-aerei-yrfhrjRqwbU5W7UNztshfN/pagina.html)

Barbieri: "Novità da Ryanair a Caselle ma solo quando arriveranno nuovi aerei"

In una interessante intervista che Roberto Barbieri ha concesso alla collega Marina Cassi per La Stampa, si legge che sono alle vista novità su Ryanair ma che sono al momento condizionate dalla mancanza i aerei da parte degli irlandesi. Testualmente Barbieri dice così: "Ci saranno novità ed anche presto. Ma mi lasci spiegare: le compagnie hanno i loro tempi perchè se aprono una rotta devono avere gli aerei. Con Ryanair abbiamo in programma molte cose, ma devono aspettare gli aeromobili".
Benissimo, siamo contenti delle prossime novità ed alziamo le antenne. Ma quanto sosterrebbe Ryanair cozza con con le decine di aerei che gli irlandesi hanno grounded in Europa. Quindi gli aerei ci sono. Il problema dovrebbe quindi essere un altro...


Non so quanti aerei abbia al prato FR dopo le nuove aperture di basi qui e lì in Europa né, soprattutto quanti di questi lo saranno ancora con l'avvio della S14. In ogni caso se parla di aerei che mancano è evidente che si sta parlando di base. Visto l'immobilismo degli ultimi anni è già qualcosa.

Federico
21-01-2014, 11:19
È evidente che il/la giornalista non sa che è normale che Ryanair abbia numerosi aerei a terra durante l'inverno per poi utilizzarli al massimo durante l'estate. È sempre stato così.
Le dichiarazioni sono dunque affidabili perché gli aerei Ryanair sono meno quest'anno in quanto ci sono stati diversi phased out senza ingressi che dovrebbero avvenire dal prossimo autunno.

Michele-TRN
21-01-2014, 11:30
intervista completa:
http://rassegnastampa.comune.torino.it/rassegna/imgrs.asp?numart=2DVU4E&annart=2014&numpag=1&tipcod=0&tipimm=1&defimm=0&tipnav=1&isjpg=S&small=N&usekey=B6FHI&video=0

408

MikeAlphaTango
21-01-2014, 12:43
Dal sito FR si apprende che i primi nuovi 738 arriveranno a settembre (http://www.ryanair.com/en/news/ryanair-and-boeing-finalise-firm-order-for-175-new-737-800-aircraft). Fino ad allora FR taglierà di una ventina di unità la propria flotta. Quindi le affermazioni di Barbieri non dovrebbero nascondere chissà quali altri problemi.

Michele-TRN
21-01-2014, 17:49
Altro articolo nella rassegna stampa di oggi (Repubblica).

Anche qui Barbieri parla di un accordo con Ryanair che prenderà forma a fine 2014.

http://rassegnastampa.comune.torino.it/rassegna/imgrs.asp?numart=2DVOWM&annart=2014&numpag=1&tipcod=0&tipimm=1&defimm=0&tipnav=1&isjpg=S&small=N&usekey=B6FHI&video=0

409

MikeAlphaTango
21-01-2014, 18:18
Altro articolo nella rassegna stampa di oggi (Repubblica).

Anche qui Barbieri parla di un accordo con Ryanair che prenderà forma a fine 2014.


Con in nuovi 738 di FR che arrivano da settembre 2014 in avanti i conti tornano :rolleyes:

Michele-TRN
22-01-2014, 15:39
John Alborante oggi è intervenuto ad un convegno organizzato a Torino da Fassino e da Sagat.

Ha sostanzialmente confermato quanto dichiarato da Barbieri: i prossimi mesi per FR saranno di "stasi" legata alla saturazione della flotta. I nuovi aerei inizieranno ad arrivare in autunno, ed allora potranno esserci "novità interessanti" per Torino.

silvano acy
23-01-2014, 15:42
Secondo un articolo de "Lo Spiffero", Barbieri sarebbe nella rosa dei nomi candidabili nella futura lista Chiamparino, come potenziale assessore ai trasporti!

http://www.lospiffero.com/buco-della-serratura/chiamparino-tratta-con-i-polli-di-renzi-14638.html

Federico
23-01-2014, 16:19
23/01/2014
Fassino scrive a Letta e Lupi contro il declassamento di Caselle
La città e il Piemonte chiedono al Governo di fare un passo indietro

C’è una meta vicina - per usare la metafora rugbystica cara all’ad Sagat, Roberto Barbieri - che è riportare Caselle allo status di aeroporto strategico. E una più lontana che è farne uno scalo pulsante per una città nuova, viva, veloce, vitale.

Il sindaco Fassino - nel chiudere il convegno «Un aeroporto per una città aperta al mondo» - picchia duro. E annuncia che la battaglia per cambiare il piano del ministro Lupi non è puro puntiglio di bandiera, uno sfizio campanilistico, ma il rivendicare il riconoscimento del ruolo della città in Italia. Per intanto ha scritto una lettera, a mezzo governo, Letta compreso, che non si presume di toni miti, per spiegare che quella scelta è sbagliata e per elencarne le mille ragioni. E negli scorsi giorni già ha parlato con il titolare dei Trasporti che vedrà nei prossimi giorni.

Poi Lupi la prossima settima sarà in commissione trasporti al Senato dove lo attendono piuttosto nervosi i senatori torinesi.
Fassino non ha dubbi sulla bontà della battaglia e esorta tutti i tanti intervenuti al convegno-vetrina a lavorare per ottenere intanto questo risultato.
E non va per il sottile quando rifila una stoccata a Alitalia - che con fatica e dopo una lunga trattativa con la Sagat ha riconfermato per quest’anno gli stessi voli del 2013 dopo aver in precedenza annunciato pesanti tagli - che, in vista dell’Expo, crea il volo Tokio-Venezia e «fa nulla per Torino che è a 33 minuti dall’Expo a Rho-pero, più vicino della periferia Est di Milano».

Il sindaco poi ha qualcosa da ridire anche sulla possibilità che il governo voglia derubricare Malpensa da scalo intercontinentale a scalo internazionale che andrebbe a sovrapporsi alla rete di collegamenti su Torino che puntano innanzitutto sulle città europee comprese nel raggio di due ore di volo.
Ma nella operazione di marketing territoriale che è stata il convegno non si è parlato solo del piano Lupi. È stata anzi, una corale vetrina del meglio che offre la città raccontato con orgoglio neppure velato dai protagonisti della sua rinnovata eccellenza.

Cultura, arte, turismo, ricerca, industria, cibo, loisir sono le chiavi del futuro di Torino sapendo che non c’è progetto al mondo per quanto bello - come ha ricordato Evelina Christillin - che possa esistere senza un grande aeroporto. È proprio perchè c’era Caselle mentre a Sion mancava, che Torino vinse la sfida olimpica.

Ma esserci non basta. Uno scalo deve servire la sua città al meglio - e i suoi abitanti che nell'arco di due ore di auto sono 12 milioni e in un’ora 2,5 - assecondandone le vocazioni al business. E l’ad Barbieri ha assicurato che l’obiettivo del 2014 è di passare dai 3,1 milioni di passeggeri del 2013 a 3,6 milioni espandendo in particolare i voli low cost.

http://lastampa.it/2014/01/23/cronaca/fassino-scrive-a-letta-e-lupi-contro-il-declassamento-di-caselle-qBk65zeHY02U8pppsmAJiK/pagina.html

flapane
23-01-2014, 16:37
Da ignorante, mi chiedo: in due ore d'auto, non si sta "leggerissimamente" sovrapponendo il proprio bacino a quello di MXP?
Perchè non lasciare nei due "city airport" di LIN e TRN solo qualche navetta per FCO/Sicilia, investendo in diramazioni AV che arrivano a MXP da est ed ovest, invece di creare piani aeroportuali buoni solo a scatenare guerre?
Alla lunga credo sarebbe un progetto più lungimirante, ma, ripeto, sicuramente non ne capisco nulla.

Michele-TRN
23-01-2014, 17:20
Da ignorante, mi chiedo: in due ore d'auto, non si sta "leggerissimamente" sovrapponendo il proprio bacino a quello di MXP?
Perchè non lasciare nei due "city airport" di LIN e TRN solo qualche navetta per FCO/Sicilia, investendo in diramazioni AV che arrivano a MXP da est ed ovest, invece di creare piani aeroportuali buoni solo a scatenare guerre?
Alla lunga credo sarebbe un progetto più lungimirante, ma, ripeto, sicuramente non ne capisco nulla.

Caro flapane, se l'Italia fosse un paese con una seria programmazione delle infrastrutture, la linea AV TO-MXP sarebbe stata inaugurata il giorno stesso dell'apertura di MXP, ed insieme un collegamento SERIO MXP-Milano e MXP-BLQ/FLR. Una linea AV cadenzata ovviamente richiede un traffico aereo strutturato e cadenzato ad ondate come un hub vero (vedi FRA, MUC, AMS in cui le linee AV esistono e funzionano), oggi MXP non è nulla di tutto ciò: possiamo anche costruire un'AV TO-MXP domani mattina, ma che corse metti? Cadenzate con quale frequenza? Oggi ci sono gli autobus Sadem che fanno la spola, principalmente verso il T2 di easyJet.

Non conosco la definizione di "city airport", ma oggi TRN non è molto di più: una milionata di pax la fanno le tratte per Roma e Napoli, in discesa con la crescita dell'AV. Ci sono 600 Kpax Ryanair. Il resto sono voli europei essenziali e irrinunciabili (Londra, Francoforte...), qualche rotta AZ per il sud ed i charter invernali. Totale 3.2 milioni di pax, una miseria.

Oggi TRN non fa alcuna guerra a MXP, anzi si può dire che il progetto MXP ha avuto più successo sul suolo torinese che su quello milanese, visto che i torinesi e piemontesi volano in massa dalla brughiera, mentre i milanesi fanno carte false per avere più voli da LIN.

Se ti preoccupano i proclami roboanti del convegno di ieri... non temere, è fuffa allo stato puro. TRN è e resterà uno scalo mediocre, se va bene nel giro di un paio di anni arriverà a 4 milioni di passeggeri, ma rimarrà comunque poco più che un city airport in ogni caso.

Federico
23-01-2014, 17:21
MXP è un aeroporto che dovrebbe essere classificato come HUB nazionale, insieme a FCO (e forse VCE). Torino invece lo vedrei bene come strategico. La costruzione di una linea ferroviaria AV sarebbe troppo costosa per l'utenza secondo me. Inoltre ci sono zone del nord-ovest (Cuneo, Susa, Aosta) in cui MXP risulta piuttosto lontano. Nessuno, credo, abbia mai avuto in mente di trasformare TRN in hub con voli per Pechino, Los Angeles e Buenos Aires, ma un network europeo più sviluppato con voli sia business che low-cost. Rimane comunque l'aeroporto della quarta città d'Italia, non di località (con tutto il rispetto) come Cuneo che hanno 50.000 anime.
Trovo giusto mettere TRN nella seconda e ultima fascia (se la prima è occupata dagli hub -MXP e FCO-) insieme ad altri (pochi) aeroporti come GOA, BGY, LIN, VRN, VCE, TRS, BLQ, FLR, PSA, AOI, PSR, NAP, BRI, CTA, PMO, SUF, CAG, OLB, AHO. Gli aeroporti assenti dalla lista IMHO non dovrebbero nemmeno esistere.

flapane
23-01-2014, 17:52
Purtroppo siamo nel periodo economicamente peggiore dal dopoguerra ad oggi ma, se come dice Michele, ci si fosse preparati per tempo, sommando a MXP buona parte del traffico di TRN e LIN (esclusi, quindi, i voli nazionali imprescindibili come FCO e Sicilia), e prevedendo una ripresa che, diamine, prima o poi dovrà pure arrivare, ci si ritroverebbe con uno scalo da quasi 30 milioni di pax l'anno, con outlook positivo. Inizierebbero ad essere numeri mica male, si studierebbe un cadenzamento adeguato, e quei 100km o poco più che separano Torino, Novara e MXP, verrebbero coperti in un niente.
Volendo bestemmiare, con una TI che stringe accordi col vettore di bandiera, si potrebbe addirittura integrare treno ed aereo, e coprire capillarmente (con interscambio AV/IC-R a Porta Susa o Garibaldi/Rogoredo) anche il resto del Nord Ovest compreso fra Lombardia e Piemonte. Cose da fantascienza, cose da Germania.
Qui si fa la lotta per includere Crotone piuttosto che Parma nella megalista interstellare di Capitan Lupi, non si fa mai sistema, si continua a lottare come Guelfi e Ghibellini. Che pena, scusate.

Federico
23-01-2014, 20:25
Purtroppo siamo nel periodo economicamente peggiore dal dopoguerra ad oggi ma, se come dice Michele, ci si fosse preparati per tempo, sommando a MXP buona parte del traffico di TRN e LIN (esclusi, quindi, i voli nazionali imprescindibili come FCO e Sicilia), e prevedendo una ripresa che, diamine, prima o poi dovrà pure arrivare, ci si ritroverebbe con uno scalo da quasi 30 milioni di pax l'anno, con outlook positivo. Inizierebbero ad essere numeri mica male, si studierebbe un cadenzamento adeguato, e quei 100km o poco più che separano Torino, Novara e MXP, verrebbero coperti in un niente.
Volendo bestemmiare, con una TI che stringe accordi col vettore di bandiera, si potrebbe addirittura integrare treno ed aereo, e coprire capillarmente (con interscambio AV/IC-R a Porta Susa o Garibaldi/Rogoredo) anche il resto del Nord Ovest compreso fra Lombardia e Piemonte. Cose da fantascienza, cose da Germania.
Qui si fa la lotta per includere Crotone piuttosto che Parma nella megalista interstellare di Capitan Lupi, non si fa mai sistema, si continua a lottare come Guelfi e Ghibellini. Che pena, scusate.

Quello che dici te è assolutamente condivisibile. Io stavo analizzando la situazione attuale, se fossimo in un Paese decente l'Alta Velocità sarebbe già stata progettata tra Novara e Malpensa in modo che intercetterebbe sia i treni provenienti da Torino che quelli da Milano, Bologna e perché no, Firenze.

Ma ci ritroviamo in un paese in cui Trenitalia pubblicizza il Frecciarossa 1000 che raggiunge i 350 km/h quando le nostre linee sono omologate per velocità massima 300 km/h.

Michele-TRN
23-01-2014, 22:06
Purtroppo siamo nel periodo economicamente peggiore dal dopoguerra ad oggi ma, se come dice Michele, ci si fosse preparati per tempo, sommando a MXP buona parte del traffico di TRN e LIN (esclusi, quindi, i voli nazionali imprescindibili come FCO e Sicilia), e prevedendo una ripresa che, diamine, prima o poi dovrà pure arrivare, ci si ritroverebbe con uno scalo da quasi 30 milioni di pax l'anno, con outlook positivo. Inizierebbero ad essere numeri mica male, si studierebbe un cadenzamento adeguato, e quei 100km o poco più che separano Torino, Novara e MXP, verrebbero coperti in un niente.
Volendo bestemmiare, con una TI che stringe accordi col vettore di bandiera, si potrebbe addirittura integrare treno ed aereo, e coprire capillarmente (con interscambio AV/IC-R a Porta Susa o Garibaldi/Rogoredo) anche il resto del Nord Ovest compreso fra Lombardia e Piemonte. Cose da fantascienza, cose da Germania.
Qui si fa la lotta per includere Crotone piuttosto che Parma nella megalista interstellare di Capitan Lupi, non si fa mai sistema, si continua a lottare come Guelfi e Ghibellini. Che pena, scusate.

Flapane, voglio guardare ancora una volta ai paesi evoluti, tipo la Germania. A FRA ci arrivi con una linea AV, direttamente dentro l'aeroporto, da città come Stoccarda, Colonia ecc ma questo NON ha impedito agli aeroporti di STR, CGN di crescere, svilupparsi su segmenti diversi (charter, low cost, business p2p) mentre FRA è diventato un hub con i contro ca**i, e vettori low cost praticamente inesistenti.
Questo lo scrivo come risposta all'idea che chiudendo LIN e TRN si risolverebbero i problemi di MXP e che quest'ultimo volerebbe a 30 milioni: non è sufficiente e non è detto che in queste condizioni sarebbe la vera panacea di tutti i mali di MXP, troppi gli errori strategici (es. maxi base EZY) e infrastrutturali che rimarrebbero tali e quali ad oggi anche con LIN e TRN chiusi.

flapane
23-01-2014, 22:35
Sì, certo, erano cose da fare in concomitanza con Malpensa 2000, però non farebbe male programmare un (vero) riassetto degli aeroporti, puntare a fare massa critica.

Fai bene a far notare gli esempi di STR, CGN, o lo stesso DUS. Ci pensavo proprio mentre scrivevo il precedente post, ed ho concluso che, in fondo, quella tedesca è un'economia ben più forte, c'è un numero di vacazieri (penso alla mole di voli per la Spagna, Turchia da tutto il paese) superiore, un maggior numero di viaggi d'affari. Da posti come Hannover (5mil/yr) si vola verso LHR. Da noi, beh... escludendo rari casi, si vola su LGW, insieme alle varie TIA, RAK, i charter dei vacanzieri inglesi... robetta da p2p leisure, magari con un 1 o 2xd a metà giornata. Anche da TRN, la capitale dell'auto italiana, una delle principali città italiane, si vola su LGW. E'vero che l'industria è in declino da tempo, ci si sta aprendo al turismo, ma è una stranezza che non riesco a comprendere. Non oso immaginare la seccatura di dover andare fino a MXP in bus, per prendere un volo per LHR di primo mattino (e tornare di sera).
Forse, non siamo strutturalmente in grado di fare i numeri tedeschi, sia in tempi di crisi, sia di "normalità". Perfino NUE, distante 150km da MUC, dove sarò curioso di atterrare fra qualche tempo, ha il suo perchè (4 milioni pax/yr). Da lì, si vola anche verso LCY.
Non siamo in grado di avere due hub, e contemporaneamente una pletora di scali da 5/10 milioni di pax. Non siamo la Germania. In compenso, possiamo imparare a prendere esempio circa l'integrazione aereo/treno, possiamo potenziare il tpl per raggiungere le stazioni AV dell'area metropolitana X, possiamo imparare a fare massa critica.
In alternativa, possiamo continuare come nell'ultimo ventennio.
Sia chiaro, sono umili considerazioni. Sicuramente ci saranno altre possibilità, e sono certo che persone più competenti, a Roma, stiano lavorando in proposito. Anzi, non vedo l'ora che tornino a parlare di Grazzanise, per far felice qualche politicotto locale e gli elettori. Sì, dai, in fondo serve un nuovo scalo intercontinentale, 150km a Sud di FCO. ;)

edit: E'interessante notare come, se non sbaglio, la presenza di FR in Germania sia minima, e la stessa U2 non ha lo spazio che si è ritagliato in Italia. Insomma, le condizioni al contorno ci parlano di un'economia ben più forte. Sarebbe bello avere il CGN, STR di turno, con tanti pax che, pur avendo questi scali sotto casa, arrivano con gli ICE a FRA. Purtroppo, indipendentemente dalla crisi economica, temo sia irrealizzabile.

silvano acy
24-01-2014, 00:12
Flapane, Nuernberg ha un bellissimo aeroporto, vedrai (come d'altra parte tutti gli aeroporti tedeschi). In Germania ci sono molti aeroporti relativamente piccoli a distanze molto ravvicinate.
Per esempio c'è Erfurt-Weimar, con bellissimo tram che ti porta ad Erfurt in 10 minuti. C'è Magdeburg e poi, molto vicini Leipzig e Dresden. Questi due ultimi con molti voli di linea e charters ( e tutti con terrazze per i visitatori).

A distanza ravvicinata abbiamo Strasbourg, Baden-Baden, Stuttgart, Memmingen e Muenchen. In Svizzera abbiamo Basel e Zuerich molto vicini.
FR è abbastanza presente in Germania, pensa a Hahn, Weeze, Baden-Baden, Memmingen, Lübeck forse altri.

Nel sud-est della Francia abbiamo vicinissimi Genève, Annecy, Chambery, Grenoble, Lyon e Saint-Étienne. Tra gli aeroporti di Genève e Lyon ci vuole circa un'ora e mezza di macchina,come tra Torino e MXP.

MikeAlphaTango
27-02-2014, 14:16
"Jet2.com: con larghissimo anticipo è in vendita il volo ‪Manchester‬-‪Torino‬ per la stagione invernale 2014-2015! Il volo è pensato principalmente per i turisti inglesi che vengono a sciare sulle nostre montagne, ma può essere acquistato anche dai torinesi diretti a Manchester. Il volo inizia il 20 Dicembre 2014, tutti i sabati, tariffe a partire da 43€ one way"

(https://www.facebook.com/associazioneflytorino)

MikeAlphaTango
13-10-2014, 16:35
Dalla pagina FB di TK Torino:
"Cambio al vertice dell'ufficio di Torino: il Signor Hikmet Mesut Türkseven, Direttore Generale della Turkish Airlines in Piemonte, dal 1° novembre dirigerà l'ufficio di Milano. Al momento non si conosce ancora il nome di chi lo sostituirà. Un "in bocca al lupo" da tutto lo staff, per il nuovo prestigioso incarico! Siamo certi che Torino, e l'Aeroporto di Caselle, gli mancheranno!"

Riuscirà il nuovo direttore a far mettere il secondo volo? (impresa a dir poco ardua...)

silvano acy
13-10-2014, 21:01
Dalla pagina FB di TK Torino:
"Cambio al vertice dell'ufficio di Torino: il Signor Hikmet Mesut Türkseven, Direttore Generale della Turkish Airlines in Piemonte, dal 1° novembre dirigerà l'ufficio di Milano. Al momento non si conosce ancora il nome di chi lo sostituirà. Un "in bocca al lupo" da tutto lo staff, per il nuovo prestigioso incarico! Siamo certi che Torino, e l'Aeroporto di Caselle, gli mancheranno!"

Riuscirà il nuovo direttore a far mettere il secondo volo? (impresa a dir poco ardua...)

Speriamo che non porti l'unico volo con sé a Milano...:)

cesare.caldi
23-10-2014, 23:34
Secondo quanto si legge su ac la rotta Torino-Napoli ex Alitalia da gennaio passerà ad essere operata da Atr di etihad regional. Sempre peggio a questo punto meglio chiuderla e lasciare spazio ad altri. Vedrei bene Vueling.

flapane
23-10-2014, 23:46
Tranne tre frequenze settimanali, è subentrata IG. Nei fatti, hanno già lasciato spazio ad altri.
Certo che l'operativo sballato, a quanto pare, sta dando i suoi frutti, e tempo pochi mesi si passa da E75 ad AT7. Un singolo daily, con arrivo alle 18:45, poi, è utilissimo. Frotte di traffico business, suppongo.

Michele-TRN
24-10-2014, 08:31
Che tristezza, di tutti i tagli AZ su TRN quello della TRN-NAP rimane per me il più incomprensibile, come puoi ridurti ad operarla a centro giornata con ATR come se fosse una Alghero o una Crotone?
Spero in Vueling o easyjet... ma credo che questa politica regalerà solo passeggeri a Italo e Frecciarossa.

cesare.caldi
24-10-2014, 09:59
Che tristezza, di tutti i tagli AZ su TRN quello della TRN-NAP rimane per me il più incomprensibile, come puoi ridurti ad operarla a centro giornata con ATR come se fosse una Alghero o una Crotone?
Spero in Vueling o easyjet... ma credo che questa politica regalerà solo passeggeri a Italo e Frecciarossa.

Secondo me questo è un modo per accontentare i politici torinesi che hanno richiesto ad Alitalia di non chiudere la TRN-NAP che sarebbe stato un scandalo ecc. Alitalia per dargli un contentino di facciata la continua ad operare ma con una tipologia di offerta un solo daily a centro giornata e operato con ATR che non serve a nessuno. Tanto meglio chiuderla.

Michele-TRN
28-10-2014, 11:33
Un articolo su Repubblica di oggi relativo al restyling del Duty free e dell'area commerciale di Caselle.

Tra le righe, anche un dato confortante sul traffico: la Torino-Roma sta crescendo del 20% grazie all'arrivo di Vueling.


http://torino.repubblica.it/cronaca/2014/10/28/news/sauna_o_massaggio_prima_del_decollo_a_caselle_atte rra_la_beauty_farm-99166402/

cesare.caldi
28-10-2014, 11:57
Se Alitalia riduce, Vueling aumenta sulla Roma-Torino. Traffico a +20%

Alitalia riduce frequenze e capacità offerta tra Torino e Roma, Vueling al contrario introduce la quarta frequenza giornaliera. Nel computo globale i passeggeri aumentano del +20%. Italiavola.com

Da quando parte il quarto daily? Era già stato annunciato?
Sarebbe interessante conosce le quote di mercato sulla TRN-FCO, direi Alitalia in caduta libera e Vueling in forte ascesa...

Michele-TRN
28-10-2014, 12:04
Se Alitalia riduce, Vueling aumenta sulla Roma-Torino. Traffico a +20%

Alitalia riduce frequenze e capacità offerta tra Torino e Roma, Vueling al contrario introduce la quarta frequenza giornaliera. Nel computo globale i passeggeri aumentano del +20%. Italiavola.com

Da quando parte il quarto daily? Era già stato annunciato?
Sarebbe interessante conosce le quote di mercato sulla TRN-FCO, direi Alitalia in caduta libera e Vueling in forte ascesa...

E' entrato gradualmente da metà Ottobre, era tutto già previsto.

Occhio che ovviamente i pax del Roma di VY non hanno tutti come destinazione finale Roma, molti proseguono per CTA/PMO/BRI che sono le rotte tagliate da AZ.

cesare.caldi
28-10-2014, 12:07
Occhio che ovviamente i pax del Roma di VY non hanno tutti come destinazione finale Roma, molti proseguono per CTA/PMO/BRI che sono le rotte tagliate da AZ.

Questi tagli e riduzioni di Alitalia sono stati una manna per Vueling che si ritrova ampio spazio in cui crescere sia verso FCO che oltre con le connessioni. Sempre piu' incomprensibile la scelta di Alitalia di abbandonare un mercato importante come Torino. Consolatevi hanno già da tempo abbandonato Malpensa e si apprestano a fare lo stesso con Venezia.

Se continua di questo passo si barricheranno solo a FCO e LIN abbandonando il resto d'Italia che altre compagnie non si faranno sfuggire...

Michele-TRN
28-10-2014, 12:11
VY si è trovata al posto giusto al momento giusto, sta avendo un buon avvio proprio grazie alla ritirata AZ. Mi spiace che non abbiano avuto il coraggio di aprire qualche diretto cross country tipo TRN-CTA o TRN-PMO, ma dal loro punto di vista stanno portando avanti il progetto di consolidamento dell'hub di FCO.

cesare.caldi
28-10-2014, 12:12
VY si è trovata al posto giusto al momento giusto, sta avendo un buon avvio proprio grazie alla ritirata AZ. Mi spiace che non abbiano avuto il coraggio di aprire qualche diretto cross country tipo TRN-CTA o TRN-PMO, ma dal loro punto di vista stanno portando avanti il progetto di consolidamento dell'hub di FCO.

Come al solito dove Alitalia riduce e perde, gli altri aumentano e fanno affari d'oro...

MikeAlphaTango
04-11-2014, 10:35
Causa scarsa visibilità a Cuneo (600 metri) e inadeguati impianti per l'atterraggio strumentale di Levaldigi stamane abbiamo avuto tre dirottamenti a TRN:
- Blue Air da Bacau
- Blue Air da Bucarest
- Air Arabia da Casablanca

tHOmMY
04-11-2014, 10:45
Superhub Blue Air :D

Michele-TRN
04-11-2014, 12:17
Ecco i due dirottati di stamattina:

http://tapatalk.imageshack.com/v2/14/11/04/357e31962cc2122d6f2a74c4ac611d13.jpg

Poker Blueair quindi oggi a TRN: NAP (per conto IG), CTA, OTP e BCM, agghiacciante :)

A CUF comunque devono sperare che il martedì mattina splenda il sole: nella mattinata di martedì a CUF è concentrato un terzo dei voli schedulati in inverno (4 su 13), una bella botta.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

diecicentoventinove
17-11-2014, 22:04
Ma, di grazia, vedendo i nuovi collegamenti su Palermo e Comiso, si sa qualcosa dell'altra isola italiana sconosciuta a Caselle, la Sardegna? Oltre allo striminzito IG su CAG e al già annunciato mensile agostano di FR su AHO, nulla si muove? CUF per ora sopperisce abbastanza sia su Alghero che su Cagliari, ma è incredibile come su TRN per quest'inverno ci sia il buio totale (o quasi)

Marco.Aer3
05-02-2015, 13:51
Torino Caselle pronto all'integrazione con Malpensa per tornare 'strategico'

http://media2.ttgitalia.com/media/2014/11/12764_114001_DSC0073_11_176121_medium.jpg

Un'integrazione reale tra gli aeroporti piemontesi e Milano Malpensa. Potrebbe essere questo lo scenario futuro per il Sandro Pertini di Torino Caselle, che si prepara a tornare nella lista degli scali considerati 'strategici' dal piano nazionale degli aeroporti.

Secondo quanto riporta l'edizione odierna de La Stampa, Caselle rientrerà entro il prossimo 20 febbraio tra gli aeroporti 'strategici', a patto che si parta concretamente con l'ntegrazione con Malpensa.

E questo comporterebbe, in termini pratici, la realizzazione di un collegamento alta velocità tra Torino e l'hub varesino, per consentire ai passeggeri di lasciare l'auto e fare il check-in a Caselle, imbarcandosi sul volo a Mxp.

A Milano rimarrebbero dunque i voli long haul, mentre Torino si potrebbe specializzare su tratte a media gittata; e per Levaldigi, in un'ottica di sistema aeroportuale piemontese, si aprirebbe il ruolo di scalo dedicato al traffico religioso e a destinazioni particolari.

In sostanza è questa l'intesa raggiunta nei giorni scorsi tra il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi, il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e il presidente della Lombardia Roberto Maroni in Commissione Trasporti. La realizzazione del progetto sottosta alla posizione di F2i aeroporti, azionista di maggioranza della Sagat, che gestisce Caselle, e detentore del 44 per cento delle quote di sea Aeroporti di Milano.

Ma se il piano dovesse andare avanti, anche il Nord-Ovest del paese arriverebbe ad avere un polo aeroportulae in grado di competere con i grandi player.

http://www.ttgitalia.com/stories/trasporti/105689_torino_caselle_pronto_allintegrazione_con_m alpensa_per_tornare_strategico/

TorinoBianconera88
05-02-2015, 14:12
Ragazzi scusate. Forse non capisco un cazzo io.
Ma parcheggiare a caselle per prendere un treno AV (???? A caselle?) per andare a Malpensa a prendere dei voli long haul (quali?)
Ma secondo voi sono seri?

Michele-TRN
05-02-2015, 14:14
Ho letto l'articolo... e mi pare pieno di ca**ate.

Alejandro
05-02-2015, 14:29
ma ci vogliono presidenti di regione, ministri incompetenti per partorire sta caxata colossale ?

Marco.Aer3
05-02-2015, 14:38
Cosi almeno noi ci facciamo un po di risate :cool:

A parte gli scherzi, ormai vengo fuori tante c...... a non finire, io non so più a che pensare.. Non aggiungo altre, avvolte è meglio non dire niente.

Alejandro
05-02-2015, 14:47
mi sembra un pò l'hub diffuso padano di cui si parlava mica tanti anni fa.

Da Torino a Trieste tu parcheggi dove vuoi e poi parti dall'aeroporto che offre voli per certe destinazioni.
Quindi paesi con le lettere A-C da Caselle, D-F da Malpensa, G-I da Linate e via via fino in Friuli :D

Michele-TRN
05-02-2015, 15:59
La cosa più bella è Cuneo che fa la seconda pista di Caselle che fa la seconda pista di Malpensa.

MrG4
20-02-2015, 19:16
Leggo su altri lidi che ci sono problemi AFIS a CUF. Ryanair sposta i voli su Torino da domani fino al 7 Marzo. Conferme?

belumosi
20-02-2015, 23:28
Torino Caselle pronto all'integrazione con Malpensa per tornare 'strategico'

Un'integrazione reale tra gli aeroporti piemontesi e Milano Malpensa. Potrebbe essere questo lo scenario futuro per il Sandro Pertini di Torino Caselle, che si prepara a tornare nella lista degli scali considerati 'strategici' dal piano nazionale degli aeroporti.

Secondo quanto riporta l'edizione odierna de La Stampa, Caselle rientrerà entro il prossimo 20 febbraio tra gli aeroporti 'strategici', a patto che si parta concretamente con l'ntegrazione con Malpensa.

E questo comporterebbe, in termini pratici, la realizzazione di un collegamento alta velocità tra Torino e l'hub varesino, per consentire ai passeggeri di lasciare l'auto e fare il check-in a Caselle, imbarcandosi sul volo a Mxp.

A Milano rimarrebbero dunque i voli long haul, mentre Torino si potrebbe specializzare su tratte a media gittata; e per Levaldigi, in un'ottica di sistema aeroportuale piemontese, si aprirebbe il ruolo di scalo dedicato al traffico religioso e a destinazioni particolari.

In sostanza è questa l'intesa raggiunta nei giorni scorsi tra il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi, il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e il presidente della Lombardia Roberto Maroni in Commissione Trasporti. La realizzazione del progetto sottosta alla posizione di F2i aeroporti, azionista di maggioranza della Sagat, che gestisce Caselle, e detentore del 44 per cento delle quote di sea Aeroporti di Milano.

Ma se il piano dovesse andare avanti, anche il Nord-Ovest del paese arriverebbe ad avere un polo aeroportulae in grado di competere con i grandi player.

http://www.ttgitalia.com/stories/trasporti/105689_torino_caselle_pronto_allintegrazione_con_m alpensa_per_tornare_strategico/

Dal piano aeroporti preso dal sito di Lupi cito:

9 aeroporti strategici inseriti nella core network europea: Torino Caselle (a condizione che realizzi, in relazione alle interconnessioni ferroviarie AV/AC tra le città di Torino e Milano, un sistema di alleanze con l’aeroporto intercontinentale di Milano Malpensa finalizzato a generare sinergie di sviluppo reciproco e dell’intero bacino del Nord Ovest), Bologna e Pisa/Firenze (a condizione che Pisa e Firenze realizzino la gestione unica), Napoli, Bari, Lamezia Terme, Palermo, Catania, Cagliari.

Mi viene da pensare a questa possibile chiave di interpretazione: se a Torino non faranno ostracismo ai collegamenti AV tra la città (e non TRN...) e MXP, lo scalo piemontese verrà promosso ed avrà più fondi disponibili.

Fedegoa
21-02-2015, 10:49
ma se questo collegamento avvenisse tra Torino e MXP, quest'ultimo non porterebbe via passeggeri a TRN??

belumosi
21-02-2015, 11:35
ma se questo collegamento avvenisse tra Torino e MXP, quest'ultimo non porterebbe via passeggeri a TRN??

Sicuramente si. E questa perdita sarebbe controbilanciata dai maggiori fondi destinati a TRN se quest'ultimo venisse promosso tra gli scali strategici.

TorinoBianconera88
21-02-2015, 11:56
Speriamo non succeda mai

flapane
21-02-2015, 11:59
Non si sa a che servirebbero i fondi, una volta persa parte dei feeder e del traffico pregiato, e come uno scalo diventi improvvisamente "strategico" se accetta di diventare subalterno, ma vabè. Ai politici interessa altro, tipo la catalogazione da sbandierare in faccia all'opposizione, è comprensibile.

Alejandro
21-02-2015, 12:10
Sicuramente si. E questa perdita sarebbe controbilanciata dai maggiori fondi destinati a TRN se quest'ultimo venisse promosso tra gli scali strategici.

appunto siamo al paradosso.Un aeroporto che potenzialmente sarebbe più povero di collegamenti ma con maggiori fondi come contentino.

E a che servono? A coltivare le margherite lungo la perimetrale della pista?

Io ho sempre l'impressione che sto(sti) piano aeroporto partorito dopo una gestazione di anni sia una gran caxata. Sembra chissà quale lavoro abbiano fatto ma è la classica montagna che ha partorito un topolino.
Solito piano frutto di strattoni politici dove ognuno tira la giacchetta del ministro.

L'etichetta di essere strategico, nazionale o altro è qualcosa che rimane appunto solo sulla carta. E basta vedere i magheggi fatti con Caselle oppure per l'accoppiata toscana dove non si capisce perchè debbanno considerarsi un aeroporto unico due scali a 90 km (e allora perchè no LIN-MXP-BGY, VCE-TSF?....etc), oppure ancora individuazione di un altro centro geografico per inserire Bologna altrimenti come lo si diceva a uno dei due che il trono era da condividere con chi sta dall'altra parte degli appennini.
Onestamente sto piano mi sembra l'esempkificazione ed esasperazione del campanilismo tipico italico, senza davvero valore strategico........le etichette rimangono solo per riempire la bocca dei politici, alla fine poi quello che conta (l'importanza e la rilevanza) sono i voli offerti, vettori, destinazioni, frequenze etc.

Già una pseudo classifica che mette nello stesso calderone aeroporti come Linate e Bergamo (18 mln di pax in due) con Brescia, Parma, Cuneo etc...per non parlare di scali fantasma con zero voli all'attivo tipo Taranto e Salerno fa abbastanza sorridere e fa dubitare subito della bontà del piano (ammesso serva a qualcosa in concreto).

belumosi
21-02-2015, 12:34
Hai ragione Alejandro, il piano è sostanzialmente una scatola vuota, il cui vero ruolo pare essere quello di decidere l'entità dei fondi statali da attribuire ai singoli scali in ragione della loro classificazione.
Quanto a Torino, credo che i piemontesi non avessero comunque la possibilità di bloccare l'AV per MXP e l'upgrade di TRN sia il contentino concesso alla politica locale per poterle permettere di cantare vittoria con i propri elettori.
In ogni caso avere maggiori fondi statali a TRN, significherebbe anche avere più soldi per il co-marketing, che non è una cosa da poco.

Graf von Zeppelin
22-02-2015, 14:51
Fondo statali per il comarketing? Non mi sembra possibile.

belumosi
22-02-2015, 15:31
Fondo statali per il comarketing? Non mi sembra possibile.
Suppongo che i fondi statali verrebbero destinati a opere infrastrutturali attualmente a carico di SAGAT, permettendo a quest'ultima di liberare fondi propri da destinare al co-marketing.

Graf von Zeppelin
23-02-2015, 08:00
E quali opere infrastrutturali andrebbero fatte a Caselle?

belumosi
23-02-2015, 08:41
E quali opere infrastrutturali andrebbero fatte a Caselle?
Qualche cosa da fare c'è sempre. Magari di piccole dimensioni, oppure migliorie all'esistente e cose del genere.
Anche perchè non credo che da Roma arriverebbero somme esagerate.
In ogni caso bisognerà capire se l'uso delle somme destinate agli scali strategici sarà in qualche modo vincolato o se ai gestori verranno lasciate le mani libere.

Michele-TRN
23-02-2015, 09:31
Mi viene in mente qualche lavoro di miglioramento della stazione ferroviaria dell’aeroporto: dal 2018 la linea che passa da Caselle sarà finalmente integrata al passante ferroviario di Torino, e quindi Caselle sarà finalmente collegato direttamente alle stazioni di Porta Susa, Lingotto, alla Val di Susa ed a Torino Sud (Moncalieri, Pinerolo…). Tra l’altro, Barbieri un anno fa ha detto che Sagat prenderà in gestione diretta la stazione (che al momento è di gestione GTT), vedremo.

Michele-TRN
01-07-2015, 21:51
Comunicato Sagat sul mese di Giugno: il traffico è cresciuto del 13.3%, dovrebbe quindi aver superato quota 334 mila passeggeri, ovvero record di traffico su base mensile. A Giugno ci sono stati 11 mila passeggeri per la finale di champions.


01/07/2015 Estate da record!

L’Aeroporto di Torino continua a crescere: il mese di giugno appena concluso ha infatti registrato un aumento del 13,3% del numero di passeggeri rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, collocando la crescita su base annua al 30 giugno al 7,3%.
Da domani sarà possibile volare anche in Croazia, grazie a Vueling e al nuovo collegamento con Spalato, operato ogni lunedì e giovedì per tutta l’estate. La rotta, servita con aeromobile Airbus A320 da 180 posti, avrà il seguente orario:
Torino – Spalato
11:00 – 12:15 (lunedì) 14:55 – 16:15 (giovedì).
Spalato – Torino
12:50 – 14:10 (lunedì) 16:55 – 18:20 (giovedì).
Spalato, rinomata località della costa dalmata, annovera tra le sue bellezze anche importanti siti patrimonio Unesco. La Croazia rappresenta la vera novità nelle preferenze dei turisti italiani per questa estate ed è una meta turistica in ascesa poiché vanta un’offerta variegata per ogni tipo di turismo (culturale, balneare e sportivo) ed una qualità ricettiva conveniente e competitiva.
Tra le rotte recentemente inaugurate da Vueling vi è anche Alicante, dove è possibile volare ogni martedì e sabato. La località della Costa Blanca è una delle destinazioni turistiche più importanti del levante spagnolo.
Recentemente sono stati inoltre avviati i collegamenti di linea verso le destinazioni preferite per le vacanze – Ibiza (Blue Air e Neos), Minorca (Vueling e Neos), Palma di Maiorca (Volotea e Vuleing), Kos (Meridiana), Alghero (Ryanair), Olbia (Meridiana e Volotea) – oltre ai collegamenti charter per Rodi, Creta, Marsa Alam in vendita abbinati ai pacchetti turistici dei principali tour operators, che vanno ad aggiungersi all’offerta voli dello scalo disponibile tutto l’anno.

http://www.aeroportoditorino.it/it/sagat/area-stampa/news-e-comunicati/news/new-estate-2015

Federico
13-12-2015, 20:11
Alcuni voli Alitalia da Roma a Torino e il Turkish da Istanbul, secondo Flight Radar 24 risultano dirottati a Karlsruhe e Strasburgo. Il Charleroi di Ryanair risulta dirottato a Gran Canaria. Passino Il Turkish è il Ryanair che probabilmente dalla Winter hanno ricevuto per i rispettivi voli lo stesso codice che avevano nella Summer nei voli per Torino, ma come è possibile che i voli da Roma risultino dirottati in due città, tra l'altro vicine, dove questa nemmeno ci vola? Tutti i voli in realtà sono atterrati regolarmente a Torino, solo, non capisco come avvenga quest'errore.

Michele-TRN
13-12-2015, 22:32
Alcuni voli Alitalia da Roma a Torino e il Turkish da Istanbul, secondo Flight Radar 24 risultano dirottati a Karlsruhe e Strasburgo. Il Charleroi di Ryanair risulta dirottato a Gran Canaria. Passino Il Turkish è il Ryanair che probabilmente dalla Winter hanno ricevuto per i rispettivi voli lo stesso codice che avevano nella Summer nei voli per Torino, ma come è possibile che i voli da Roma risultino dirottati in due città, tra l'altro vicine, dove questa nemmeno ci vola? Tutti i voli in realtà sono atterrati regolarmente a Torino, solo, non capisco come avvenga quest'errore.

Oggi secondo FR24 il PSA-MUC è stato dirottato a TRN, mentre in realtà il volo LH1950 è regolarmente atterrato a PSA. Ubriachezza molesta.....

1094

silvano acy
15-12-2015, 09:56
Continuano i dirottamenti verso Strasburgo e Karlsruhe :p

Michele-TRN
19-12-2015, 00:00
Inaugurata stasera la nuova galleria commerciale in aeroporto. Gran lavoro sotto la regia di Heinemann, spazi ridisegnati e rinnovati, davvero sembrava di essere in un altro aeroporto!!

Qui una photogallery più completa:
http://www.flytorino.it/torino-caselle-nuova-area-commerciale-di-respiro-europeo/

1101

Graf von Zeppelin
19-12-2015, 12:10
Spero che TRN ci guadagni più delle briciole che Heinemann lascia a BLQ.

Fedegoa
20-12-2015, 11:06
Come sta andando la TRN-FCO di Blueair??

Michele-TRN
20-12-2015, 16:50
Come sta andando la TRN-FCO di Blueair??

L'AD Sagat ha parlato di lf al 50% nel primo mese. Chi la sta usando conferma che a volte ci sono 30 passeggeri, a volte 100, ci vorrà qualche mese per farsi conoscere ed ingranare. Domattina 6 posti liberi sul primo TRN-FCO (735 da 125 posti).

goafan
20-12-2015, 17:15
L'AD Sagat ha parlato di lf al 50% nel primo mese. Chi la sta usando conferma che a volte ci sono 30 passeggeri, a volte 100, ci vorrà qualche mese per farsi conoscere ed ingranare. Domattina 6 posti liberi sul primo TRN-FCO (735 da 125 posti).
Se davvero Blue Air prenderà gli Embraer 190/195 queste sarebbero macchine ideali per collegamenti simili.

CIAO
_goa

TorinoBianconera88
21-12-2015, 14:44
Credo che dopo un inizio difficile il Roma stia ingranando finalmente. Insomma non è Vueling che cancella un volo si e un volo no. Mi sembra che Blue Air sia molto più seria. Torino-Roma è un volo difficile da far ingranare.
Speriamo negli altri voli.
Il Lamezia per esempio non so come stia andando

Ah BlueAir ha cambiato il sito. Non ci sono più gli extra pagamenti per scegliere il tipo di pagamento ma non c'è più neanche la videata del mese ma settimanale come fa Ryanair sul suo sito

Fedegoa
10-04-2016, 21:49
Ho trovato un orario del 2013 di Torino e ho visto che esisteva un volo TAP per Lisbona... con che aeromobile era operata??

Roberto53
11-04-2016, 00:03
Ho trovato un orario del 2013 di Torino e ho visto che esisteva un volo TAP per Lisbona... con che aeromobile era operata??

Se non ricordo male Airbus 319/320

MikeAlphaTango
11-04-2016, 09:04
Se non ricordo male Airbus 319/320

Ricordi bene ;)

https://farm8.staticflickr.com/7354/9772798635_8a05e83d71_b.jpg (https://flic.kr/p/fTA9yc)CS-TTD (https://flic.kr/p/fTA9yc) by Matteo Arrotta (https://www.flickr.com/photos/matteoarrotta/), su Flickr

Fedegoa
11-04-2016, 14:30
Grazie mille :)

Fedegoa
07-02-2017, 16:45
Air France opererà il volo CDG-TRN durante la winter 2017/2018 solo con E-190... quindi, secondo wikipedia, vengono aggiunti 5 posti in più a volo :)

barnawa
10-02-2017, 10:10
Air France opererà il volo CDG-TRN durante la winter 2017/2018 solo con E-190... quindi, secondo wikipedia, vengono aggiunti 5 posti in più a volo :)

sarebbe finalmente ora, non solo per i 5 posti in più, ma per disfarsi finalmente dei vetusti e scomodi jumbolini di cityjet...

Michele-TRN
11-02-2017, 09:00
Con l'inizio delle vacanze di Carnevale per inglesi e scandinavi, inizia l'altissima stagione per il traffico incoming a TRN. Tra charter e ski route tra oggi e domani arriveranno più di 50 voli 'della neve' a Caselle (e tra l'altro ha nevicato più che bene in questi giorni). Londra in pole position con 22 arrivi in 2 giorni sommando LGW, LTN, STN e un charter da FAB, tra le scandinave oggi 7 charter in arrivo da Gothenburg. A seguire MAN su cui operano 3 low cost, tutte charterizzate, tra ieri e oggi 6 voli tutti FULL.
Una chicca: Flybe da SOU, novità assoluta, oltre a Ostende che ha iniziato lo scorso weekend, anche questa new entry.

Federico
11-09-2017, 00:54
Dopo il nubifragio a FCO, diversi voli sono stati cancellati, molti hanno subito più di 3 ore di ritardo. A Torino Ryanair ha cancellato la rotazione da Catania, Alitalia invece ha cancellato due voli per Roma e uno per Napoli.

Domanda: come avviene la riprotezione per i passeggeri Ryanair? Per quelli Alitalia la riprotezione è avvenuta con lui, evento assai raro per Caselle:

1360

Michele-TRN
11-09-2017, 13:36
Dopo il nubifragio a FCO, diversi voli sono stati cancellati, molti hanno subito più di 3 ore di ritardo. A Torino Ryanair ha cancellato la rotazione da Catania, Alitalia invece ha cancellato due voli per Roma e uno per Napoli.

Domanda: come avviene la riprotezione per i passeggeri Ryanair?


Direi Trenitalia o Flixbus :)

Cancellata anche la rotazione di oggi. Voli a tappo per tutta la settimana: il CTA-TRN è full fino a domenica, i 3 daily Blueair fino a mercoledì hanno tutti meno di 10 posti liberi venduti a 400€ one way, e le altre rotte per il Nord Italia sono messe uguale.